rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Volley A1 maschile

Bongiorni: «Il Covid sta creando problemi, ma Piacenza ne uscirà. Gli obiettivi non cambiano e continueremo a crescere»

Il vicepresidente della Gas Sales Bluenergy: «Recine la sorpresa in positivo, Scanferla ha fatto registrare progressi enormi. Dobbiamo riportare nell'ambiente l'entusiasmo che è un po' scemato con questa lunga sosta inattesa»

Immagine REALAB-2Non è semplice gestire questo periodo in casa Gas Sales Bluenergy. Non solo per i problemi in allenamento, con un Palabancasport a lungo semivuoto, ma anche perché è complicato tenere gli appassionati vicini a una squadra che ha giocato l’ultima gara in casa il 19 gennaio e che tornerà davanti ai propri tifosi solo il 27 febbraio contro Trento, dopo le trasferte di Cisterna, Taranto e Perugia. Per il momento l’unica certezza, ed è già tanto, è che finalmente mercoledì prossimo i biancorossi riprenderanno il proprio cammino in Superlega affrontando alle 20.30 la Top Volley.

Vicepresidente Giuseppe Bongiorni, come state vivendo questo momento così particolare?

«Possiamo solamente guardare avanti e sperare in tempi migliori. Il Covid sta creando problemi a tutti, noi siamo entrati nella pallavolo con una logica industriale ma anche la passione ha un peso importante. Purtroppo in Superlega non abbiamo quasi mai visto i palazzetti pieni e la speranza è quella di ammirare nei prossimi mesi il PalaBanca finalmente gremito. Speriamo di lasciarci presto alle spalle una fase di grande confusione, in cui il calendario viene stravolto dalla sera alla mattina per colpa dei contagi».

Arrivavate da un ottimo risultato, la qualificazione alla Final four di Coppa Italia, ma non avete nemmeno fato in tempo a gustarvelo.

«In effetti anche questo è un aspetto negativo con cui fare i conti. L’entusiasmo era altissimo, adesso invece è un po’ scemato in tutto l’ambiente visto che non riusciamo più a scendere in campo. Faremo il possibile per farlo crescere nuovamente».

Qual è il primo bilancio stagionale, che comprende il girone di andata e la vittoria nei Quarti di Coppa Italia in casa di Modena?

«Stiamo rispettando la nostra tabella di marcia. Abbiamo perso qualche punto per strada ma siamo riusciti anche a conquistare delle vittorie inattese e bellissime. L’obiettivo era chiudere la stagione regolare in una delle prime cinque posizioni e siamo in lotta per il traguardo: Trento ha avuto una partenza che probabilmente nessuno si sarebbe aspettato, mentre Perugia, Civitanova e Modena alla vigilia avevano qualcosa in più degli altri».

In ottica futura cosa vi aspettate per i play off?

«Se guardiamo solo agli spareggi scudetto direi che bisogna evitare l’incrocio con Perugia, in questo momento l’avversaria più ostica. Con tutte le altre abbiamo dimostrato di potercela giocare».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bongiorni: «Il Covid sta creando problemi, ma Piacenza ne uscirà. Gli obiettivi non cambiano e continueremo a crescere»

SportPiacenza è in caricamento