menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dragan Stankovic in attacco nella gara di andata contro Trento

Dragan Stankovic in attacco nella gara di andata contro Trento

Dopo due vittorie consecutive la Gas Sales è attesa all'esame di laurea

Domenica alle 18 al PalaBanca arriva Trento; sfida da brividi per i biancorossi. Nelli: «Abbiamo tutte le carte per potercela giocar». Lorenzetti: «Piacenza è una delle squadre più in forma»

Perché fermarsi proprio sul più bello? Piacenza ci proverà, ma è molto probabile (anzi, certo) che Trento non sarà d’accordo. Però la Gas Sales, che dopo averle aspettate come Godot per tutto il girone di andata ha infilato due vittorie piene consecutive, adesso non vuole rallentare la corsa verso i play off. I sei punti conquistati nel giro di una settimana hanno catapultato i biancorossi nell’affollatissima zona che assegna gli ultimi posti per gli spareggi scudetto e ora che si trova fra le magnifiche otto la squadra di Gardini deve dimostrare di non temere l’aria rarefatta dell’alta quota.

Certo che l’esame non è di quelli semplici, perché domenica alle 18 al PalaBanca arriva Trento, una delle big four (con l'arrivo di Milano aumentate a cinque) che da anni domina il palcoscenico italiano e non solo. Guidata in panchina da Angelo Lorenzetti, uno che non ha bisogno di presentazioni, la formazione trentina è reduce da una vittoria infrasettimanale in Champions League in cui ha dimostrato di aver recuperato appieno sia Russel sia Vettori. Ancora ai box invece Uros Kovacevic, le cui condizioni verranno valutate in queste ore. I biancorossi padroni di casa, dal canto loro, negli ultimi giorni hanno avuto come sgradito compagno di spogliatoio un noiosissimo virus influenzale che ha colpito più di un giocatore. Qualcuno si è fermato, qualcuno ha proseguito ad allenarsi a scartamento ridotto, di certo non tutti domenica saranno al top. Probabilmente Gardini saprà solamente nell’immediata vigilia se potrà mandare in campo la formazione titolare, vale a dire Cavanna in regia, Nelli opposto, Stankovic e Krsmanovic al centro, Kooy e Berger schiacciatori con Scanferla libero.

Intanto per la prima volta in stagione Gabriele Nelli è pronto ad affrontare la sua ex squadra: cresciuto nelle giovanili di Trento e arrivato a Piacenza in estate, l’opposto originario di Lucca era stato costretto ai box all’andata a causa del problema al ginocchio. Ora per il biancorosso è tempo di scendere in campo insieme ai propri compagni per una sfida attesissima.

«Il match di domenica sarà molto importante e al tempo stesso difficile sulla carta. Noi stiamo attraversando un periodo positivo: in queste settimane siamo riusciti a trovare più continuità e quello spirito di gruppo che forse ci è un po’ mancato nella prima parte di campionato. Abbiamo tutte le carte per potercela giocare e mettere in difficoltà i nostri avversari. Trento è una squadra formata da atleti che possono essere tutti titolari, ha una rosa molto competitiva con atleti che scenderanno in campo per dare battaglia».

Uo degli altri ex è Angelo Lorenzetti, che con Piacenza ha vinto uno scudetto nel 2008-2009. «La Gas Sales - spiega il tecnico - è con tutta probabilità la squadra uscita maggiormente rinfrancata dalla sosta del campionato. Da quando è ripresa la regular season è infatti stata in grado di giocare una pallavolo ancora più efficace, specialmente in fase di cambiopalla, cosa che la rende un avversario molto competitivo e ancora più determinato di quello visto nella prima parte del torneo. La nostra speranza è di riuscire a recuperare proprio per questa occasione qualche effettivo, in modo da poterci giocare sino in fondo le nostre chance di vittoria al PalaBanca. Servirà agonismo, determinazione e la giusta capacità di interpretare la partita».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento