rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Volley A1 maschile

La Gas Sales Daiko senza alternative con Berlino in Champions. Anastasi: «Sarà una partita da dentro o fuori»

Mercoledì alle 20.30 al PalabancaSport arrivano i tedeschi che precedono i biancorossi in classifica, vincere significherebbe mettere la freccia. Per Yuri Romanò esordio nella massima competizione europea

GSE_banner_322x250_statico-2Bastano le dichiarazioni di Andrea Anastasi per sintetizzare cosa attende la Gas Sales Daiko in Champions League. «Per noi sarà una partita da dentro o fuori, non possiamo permetterci in casa altri passi falsi se vogliamo andare avanti in questa manifestazione». Mercoledì alle 20.30 al PalabancaSport arriva Berlino e i biancorossi devono avere in testa solamente la vittoria: nell’ultima gara del girone di andata è fondamentale conquistare i tre punti per dare continuità al successo in casa di Lisbona e anche per mettere la freccia in classifica superando proprio i tedeschi. Operazione per nulla semplice, se è vero che Berlino nell’ultima giornata ha fatto sudare Ankara (capace di vincere 3-1 all’esordio a Piacenza) fino al tie break dopo essere andata avanti anche 2-1.

Nessuna sorpresa, in Europa non esistono partite semplici e il girone dei biancorossi sembra essere quello con il livello tecnico più elevato, diventa dunque fondamentale sfruttare tutte le occasioni. Piacenza lo sa bene, anche se anche mercoledì dovrà fare a meno di Leal, ancora ai box per un problema a un polpaccio, ma ritrova per la prima volta in Champions League l’opposto titolare Yuri Romanò che è al suo esordio nella manifestazione pur avendo nel palmares un titolo mondiale e uno europeo con la nazionale.

Non dovrebbero esserci dubbi per quanto riguarda la squadra titolare, con Brizard in regia, Romanò opposto, Simon e Caneschi centrali, Lucarelli e Recine schiacciatori e Scanferla libero, la stessa formazione che venerdì scorso ha espugnato il campo di Taranto. Volendo Anastasi potrebbe schierare senza problemi anche Alonso e Andringa visto che in Europa non esiste l’obbligo del numero di italiani in campo, ma è più probabile che i due giocatori siano impiegati in caso di necessità a gara in corso.

Yuri Romanò (opposto Gas Sales Daiko): «E’ una partita importante, vogliamo far bene e per me sarà l’esordio, non vedo l’ora. Dopo aver perso la prima in casa dobbiamo conquistare punti, non sarà facile perché Berlino è una avvversaria tosta. Dobbiamo essere concentrati fin da subito, questo è il nostro aspetto da migliorare perché per il resto quando siamo presenti non c’è un fondamentale in cui facciamo tanta fatica. Cosa penso del mio debutto? È strano, è un altro sogno che si realizza, in questi due anni per fortuna ci ho fatto un po’ l’abitudine a vederli trasformati in realtà. Se ripenso a quando avevo iniziato a giocare, non me lo ponevo come obiettivo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gas Sales Daiko senza alternative con Berlino in Champions. Anastasi: «Sarà una partita da dentro o fuori»

SportPiacenza è in caricamento