rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Volley A1 maschile

La Gas Sales Bluenergy non sfrutta le occasioni, Monza festeggia: 3-1

Gara con troppi alti e bassi in casa piacentina che esce dal campo senza punti nonostante la formazione al completo

GSE_banner_322x250_statico-2All’ingresso in campo c’è la speranza di vedere finalmente la vera Gas Sales Bluenergy, quella che si lascia alle spalle gli infortuni e consente a Bernardi di avere a disposizione più di un’alternativa. C’è Leal fra i titolari (rimarrà sul terreno di gioco tutta la gara) e anche Alonso in distinta, dunque tutta la rosa è agli ordini del tecnico.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Ovviamente nessuno si aspetta che il salto di qualità sia immediato, ma iniziare a vedere sprazzi della vera Piacenza. In effetti qualche guizzo si nota, ma troppo poco. Perché Monza è una buona squadra, con Grozer scatenato ogni volta che vede biancorosso (25 punti con il 64 per cento in attacco), ma soprattutto perché nei momenti negativi i padroni di casa raggiungono livelli troppo bassi. Riavvolgendo il nastro le occasioni ci sono: nel primo set da 20-24 Caneschi va in battuta e riporta i biancorossi a un solo punto prima di spedire fuori il servizio. Nel terzo set sotto 19-15 e poi 24-22 arriva la parità con un ace di Leal, ma il servizio vincente dello schiacciatore serve a poco perché i due punti successivi sono dei brianzoli. Quello che proprio non piace è il crollo della quarta frazione, quando Monza ha la strada spianata di fronte ai 2200 spettatori del PalaBanca e Bernardi prova a mandare sul terreno di gioco una delle formazioni studiate in estate, con Lucarelli in diagonale a Brizard e la coppia Recine-Leal schiacciatori.

Insomma, sicuramente un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni, anche se c’è un aspetto positivo in casa Piacenza: finalmente Bernardi può lavorare con la squadra al completo. Certo che adesso bisognerà accelerare perché alcuni situazioni alla quinta giornata ancora non funzionano. Lo sottolinea il tecnico a fine gara, così come illustra il problema maggiore, i “buchi neri” che inghiottono Piacenza e da cui la squadra fatica a uscire. Perché se perdi 26-24 un set in cui il tuo opposto non mette a terra un pallone su sette tentativi vuol dire che sei comunque in grado di giocare alla pari con Monza nonostante tutti i problemi. E attenzione, a nessuno venga l’idea di addossare la colpa a un singolo (quello dell’opposto era solo da prendere come uno degli esempi), perché da queste situazioni i biancorossi devono uscire di squadra. L’impressione dunque è quella di un’occasione sprecata, perché vincere contro Monza avrebbe aumentato ulteriormente l’entusiasmo e anche migliorato una classifica che adesso vorrà pure dire poco ma comunque porterebbe a lavorare con grande tranquillità.

Così succede che Monza vinca 3-1 e si porti a casa tre punti in una gara in cui secondo le statistiche i biancorossi hanno battuto meglio (10 ace a 8), murato meglio (anche qui 10 a 8) e ricevuto allo stesso modo degli avversari, risultando leggermente inferiori solamente in attacco. A testimonianza che a volte le cifre non disegnano nel modo corretto una partita. Lasciando da parte i numeri, la Gas Sales Bluenergy deve dimostrare di essere una grande squadra. E per farlo deve sfruttare le occasioni che si crea o che le capitano. Quello è il dna delle formazioni vincenti, per ora i biancorossi asono ancora alla ricerca.

PIACENZA-MONZA 1-3

(23-25, 25-18, 24-26, 18-25)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Lucarelli 16, Simon 13, Romanò 9, Leal 19, Caneschi 6, Brizard 2; Scanferla (L), Hoffer (L), Recine 1, Gironi 1, Cester. Ne: Basic, Alonso, De Weijer. All. Bernardi

VERO VOLLEY MONZA: Zimmermann, Davyskiba 19, Galassi 7, Grozer 25, Maar 13, Di Martino 2; Federici (L), Szwarc, Beretta, Pirazzoli. Ne: Visic, Marttila, Pisoni (L), Magliano. All. Eccheli

ARBITRI: Pozzato e Florian

NOTE: Spettatori: 2200. Incasso 23000. Durata set: 31’, 29’, 37’, 32’. Tot. 129’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gas Sales Bluenergy non sfrutta le occasioni, Monza festeggia: 3-1

SportPiacenza è in caricamento