rotate-mobile
Volley A1 maschile

Gas Sales Bluenergy, la corsa al quinto posto è molto complicata, ma il sogno europeo resta immutato

Anche se non dovessero chiudere fra i primissimi, i biancorossi potrebbero giocarsi la qualificazione in Challenge Cup con il girone di post season che assegna un posto nella competizione continentale

Il cammino incerto delle ultime settimane ha reso molto più complicato l’approdo verso il quinto posto in stagione regolare della Gas Sales Bluenergy. Adesso per tagliare il traguardo potrebbe non bastare neppure vincere tutte le gare in programma, bisognerà sperare in qualche passo falso delle dirette concorrenti, soprattutto Milano.

A oggi la formazione di Bernardi è in settima posizione con 28 punti in 20 gare giocate, Monza è sesta a quota 31 ma con due partite in più e Milano a quota 34 con lo stesso numero di incontri disputati. Proprio sull’Allianz i biancorossi dovrebbero fare la corsa, ma non sarà un cammino per nulla semplice. Il calendario dei piacentini prevede domenica Trento in casa, mercoledì trasferta a domicilio di una Ravenna già retrocessa quindi le ultime due gare con Verona e in trasferta a Vibo Valentia. Potenzialmente dunque sono 12 i punti a disposizione, con l’ostacolo di domenica che si preannuncia come il più ostico, almeno sulla carta.

Monza, dal canto suo, ha ancora due gare in calendario: il 13 marzo ospiterà Perugia per poi chiudere a Verona. Milano invece viaggerà verso Padova quindi, il 13 marzo, a Trento per poi ospitare Taranto e chiudere a Civitanova. Cammino leggermente più complicato ma Piacenza sui 12 punti a disposizione deve recuperarne sei e poi, in caso di arrivo in parità, guardare (se il numero di vittorie sarà identico) al quoziente set ed eventualmente al quoziente punti. Insomma, non impossibile ma comunque piuttosto difficile e probabilmente molto dipenderà dalla sfida di domenica contro Trento. Nel caso non arrivassero tre punti l’obiettivo quinto posto potrà essere messo in soffitta.

Attenzione però, perché questo non significa che bisognerà accantonare anche il sogno europeo. Detto che la Champions League sarà riservata alla vincitrice della regular season e alle due finaliste scudetto (con classifica a scalare se una delle finaliste avrà vinto anche la stagione regolare), per la Challenge Cup tutto torna in gioco con il girone che assegnerà il quinto posto. Alla corsa verso l’Europa parteciperanno le quattro squadre eliminate dai quarti di finale play off oltre alla nona e alla decima del campionato. La formula prevede un girone all’italiana di sola andata con semifinali fra le migliori quattro e finale in casa della migliore classificata della stagione regolare. L’obiettivo qualificazione continentale dunque resta valido, ma la Gas Sales Bluenergy dovrà comunque cambiare marcia in questo finale di Superlega.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gas Sales Bluenergy, la corsa al quinto posto è molto complicata, ma il sogno europeo resta immutato

SportPiacenza è in caricamento