Questo sito contribuisce all'audience di

Per una deludente Gas Sales Bluenergy è amaro l'esordio in Coppa Italia

Cisterna supera 3-1 i biancorossi, autori una prova da dimenticare alla riapertura del PalaBanca dopo sette mesi

Hierrezuelo, Candellaro e Russell di fronte al muro di Cisterna (foto Andrea Trongone)

C’era una grande attesa: la riapertura del PalaBanca dopo sette mesi, gli sforzi della società per consentire l’ingresso a qualche centinaio di spettatori, una coreografia studiata e complessa da mettere in pratica per rendere entusiasmante lo spettacolo anche a chi seguiva la gara da casa. Tanti sacrifici, ma alla fine sono mancati i protagonisti principali: la Gas Sales Bluenergy lascia tutta la posta a una Cisterna che gioca senza l’opposto titolare Giulio Sabbi ma approfitta di una Piacenza che sbaglia completamente l’atteggiamento, come confermerà un deluso Andrea Gardini a fine partita.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Non riesce quasi niente ai biancorossi, se non per qualche breve sprazzo dell’incontro: molto male in ricezione, in difficoltà in attacco ma soprattutto autori di troppi errori gratuiti che hanno portato in discesa la strada degli avversari. Il tecnico biancorosso parlerà di “eccessiva tensione”; probabile dopo un periodo così particolare e all’esordio dopo la sosta sicuramente più lunga della carriera. Però le condizioni erano simili anche per gli avversari e soprattutto la rosa di Piacenza è ricca di giocatori esperti che dovrebbero essere in grado di gestire i momenti complicati.

Lo specchio della gara è stata la difesa, fondamentale che normalmente dimostra la grinta e la voglia di vincere di una formazione. I biancorossi ne hanno azzeccate pochissime, mostrandosi in grande difficoltà anche in fase di ricostruzione. Insomma, c’è poco da salvare in questo esordio deludente, anche se ovviamente si trattava solo della prima partita e c’è tutto il tempo per invertire la rotta. Non deve passare il messaggio che la strada sia quella sbagliata, ma nemmeno che le soluzioni possano apparire da dietro l’angolo, perché la Piacenza vista oggi è stata veramente poca cosa. Qualche sprazzo, un paio di guizzi in grado di mostrare le potenzialità della squadra, ma una partita giocata solamente sulle qualità dei singoli. Come quelle di Grozer, che nel terzo set si presenta al servizio sul 22-19 e ribalta la frazione regalando il set point ai compagni sul 24-23. La formazione di Gardini ha tre palloni per portarsi avanti 2-1, ma non li sfrutta e poi cede ai vantaggi. Forse se almeno uno di quei tre palloni fosse caduto nel campo degli ospiti saremmo a raccontare un’altra gara, ma nello sport i “se” lasciano il tempo che trovano.

Certo, non può essere questa la squadra costruita in estate dai dirigenti piacentini. Clevenot, alla prima partita da capitano, gioca una delle sue peggiori prestazioni mettendo a tabellino solo 4 punti con il 17 per cento in attacco, numeri che testimoniano di una giornata totalmente negativa. Russel fatica in ricezione, Scanferla non riesce a reggere in seconda linea, Grozer alterna alti e bassi e da un certo punto viene letto con relativa facilità da muro e difesa avversarie. Insomma, una partita da ricordare solo per evitare di commettere gli stessi errori già da domenica prossima. La Coppa Italia è uno degli obiettivi, bisogna cambiare immediatamente rotta.

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA-TOP VOLLEY CISTERNA 1-3

(22-25, 25-23, 26-28, 19-25)
GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Polo 7, Russel 16, Izzo, Scanferla (lib.), Candellaro 6, Tondo ne, Antonov, Grozer 17, Botto 1, Shaw ne, Hierrezuelo 6, Fanuli (lib.) ne, Clevenot 5. All. Gardini
TOP VOLLEY CISTERNA: Cavuto 6, Cavaccini (lib.), Sottile 1, Tillie 14, Seganov 1, Rossato ne, Sabbi ne, Rossi 1, Onwuelo 3, Rondoni (lib.) ne, Randazzo 16, Krick 13, Szwarc 14. All. Tubertini
ARBITRI: Braico e Cerra, terzo arbitro: Pasquali
NOTE: Piacenza: ricezione 52% (28%), attacco 41%, ace 5 (err.batt. 19), muri pt. 11. Cisterna: ricezione 54% (32%), attacco 47%, ace 4 (err.batt. 20), muri pt. 7.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento