Volley A1 maschile

Assolo di Piacenza contro Modena: per i biancorossi vittoria mai in discussione

La Gas Sales Bluenergy senza Grozer e Russell e con Baranowicz non al meglio superano con un netto 3-0 gli avversari al termine di una gara dominata

Un attacco di Clevenot contro Christenson

Questa volta, paradossalmente, è tutto più semplice. Il 3-2 di sabato scorso arrivato dopo una gara infinita e con una bella rimonta dallo 0-2 si trasforma contro Modena in un 3-0 mai in discussione. E pensare che per la Gas Sales Bluenergy è stata una serata da allarme rosso, con soli tre cambi utilizzabili in panchina e grandi problemi provenienti dall’infermeria.

LA GARA PUNTO A PUNTO

All’ingresso in campo per il riscaldamento si scopre che la squadra di Bernardi ha una valanga di problemi. L’assenza di Russell non è una sorpresa, quella di Grozer invece sì: l’opposto è fermato da un dolore muscolare che da qualche tempo non gli dà tregua e non è inserito nemmeno in distinta, così tocca a Finger il posto da titolare. In mattinata si è bloccato anche Izzo (per lui si attendono esami ulteriori) e pure Baranowicz non è al meglio, anche se il regista è l’unico a disposizione e deve stringere i denti.

Nella serata delle tante incognite il gruppo di Bernardi si dimostra una formazione molto solida e interrompe immediatamente la serie positiva di Modena, capace di vincere tutti e sei i set giocati in stagione regolare contro i biancorossi. Attenzione, non è lo stesso avversario, perché fra i titolari partono solo Christenson, Vettori e Grebennikov, ma neanche i padroni di casa sono nella formazione tipo.

Ls Gas Sales Bluenergy è brava a dimostrarsi cinica: inizia bene, non lascia mai agli avversari uno spiraglio nel quale infilarsi e nell’unico momento in cui gli ospiti sembrano davvero provare a riaprire l’incontro, siamo a metà del secondo set, i biancorossi spengono immediatamente le speranze della squadra di Giani. Per il resto è un assolo di Piacenza, con Finger a ritagliarsi uno spazio importante, Mousavi partito alla grande soprattutto in attacco, la coppia Clevenot-Antonov a divertirsi a rete. Bernardi riesce anche a sfruttare il meno possibile la panchina perché il meccanismo funziona alla grande. L’approccio mentale è quello corretto, i padroni di casa sbagliano pochissimo, sono attenti in difesa, precisi in seconda linea e funzionano alla grande in attacco. I giovani di Modena messi sotto pressione non riescono a reagire e per tutto l’incontro vedono le spalle di Piacenza.

Adesso l'obiettivo principale sarà gestire e recuperare gli infortunati. In questo girone fondamentale è chiudere fra le prime quattro, la Gas Sales Bluenergy deve farlo cercando di arrivare al top nella fase a eliminazione diretta. Non si riposa neanche il giorno di Pasqua, domenica trasferta a Cisterna, giovedì 8 aprile si torna in casa contro Milano.

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA-LEO SHOES MODENA 3-0

(25-18, 25-20, 25-19)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Branowicz 1, Finger 12, Polo 3, Mousavi 8, Clevenot 10, Antonov 14, Tondo 1, Botto 1, Candellaro 3, Scanferla (L), N.E. Izzo, Fanuli. Allenatore: Bernardi

LEO SHOES MODENA: Chirstenson 1, Bossi 8, Sanguinetti 4, Vettori 2, Rinaldi 7, Karlitzek 11, Porro, Buchegger 5, Grebennikov (L), N.E. Mazzone, Petric, Stankovic, Estrada, Gollini (L). Allenatore: Giani

ARBITRI: Sobrero, Braico

NOTE - durata set: 25', 26', 23'; Tot: 74'

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assolo di Piacenza contro Modena: per i biancorossi vittoria mai in discussione

SportPiacenza è in caricamento