rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Volley A1 maschile

Pazza Gas Sales Bluenergy: a un passo dal baratro risale, recupera ma viene sconfitta al tie break da Modena

I biancorossi si trovano sotto 2-0 dopo un brutto avvio, cambiano ritmo con l'ingresso di Stern (21 punti per lui) ma cedono 15-13 al quinto set

Quante partite in una. Una valanga di emozioni, il pieno di adrenalina, una rimonta che arriva a un passo dal trionfo. Certo, il rammarico per non essere riusciti a fermare la corsa di una scatenata Modena, giunta adesso a tredici successi consecutivi fra campionato e coppa, è grande dopo una sfida infinita durata due ore e un quarto.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Però bisogna anche trovare gli aspetti positivi: di fronte a una formazione che ha qualità in abbondanza i biancorossi arrivano a un passo dalla vittoria dopo essersi trovati a un millimetro dal baratro. Perché dopo due frazioni neanche il più ottimista dei tifosi avrebbe scommesso sul successo della Gas Sales Bluenergy, ma probabilmente nemmeno su una gara portata fino all’ultimo pallone del quinto set.

Invece lo stravolgimento della squadra deciso da Bernardi, con Stern titolare per Lagumdzija e Rossard in campo per Russell, ha disegnato una partita completamente differente. L’opposto ha rappresentato la scintilla capace di far partire il motore biancorosso a velocità elevata, ma da quel momento è cambiato l’atteggiamento di tutta la squadra. E probabilmente anche Modena è rimasta sorpresa da queste novità in casa piacentina: dopo aver lasciato al cambio di campo una formazione arrendevole si è ritrovata dall’altra parte della rete una squadra capace di mostrare gli incisivi agli avversari. Così da quel momento è iniziata un’altra partita, con Modena a un passo dal capitolare dopo aver dominato per le prime due frazioni.

Bernardi alla fine recriminerà su alcune occasioni semplici non sfruttate dai suoi giocatori nella frazione iniziale, un refrain ormai consueto in questa stagione, anche se a fare la differenza nella prima fase, così come nel tie break, è stata soprattutto la qualità in battuta degli ospiti. Per il resto nel terzo e nel quarto set i biancorossi hanno dimostrato un carattere enorme, riuscendo prima a ritrovare la strada smarrita una volta sotto 2-0, quindi a non arrendersi dopo aver subito la rimonta degli ospiti in una quarta frazione incredibile. Piacenza avanti 16-10 e quindi sempre a condurre fino a 22, quando Modena riesce a pareggiare. Ma un ace di Cester, entrato proprio per il servizio, e un diagonale di Recine regalano altri venti minuti di spettacolo ai tifosi sulle tribune.

Alla fine ci sono tanti aspetti positivi da sottolineare, innanzitutto la prova di uno Stern in serata di grazia ma anche quelle di un ottimo Caneschi che chiude con il 100 per cento in attacco, di un Rossard bravo nei momenti decisivi e di un Recine in crescita nell’arco della gara. Poi non bisogna dimenticare anche le prime due frazioni, soprattutto la seconda, con il crollo verticale una volta in difficoltà. Su quello bisognerà lavorare perché Piacenza ha dimostrato di potersela davvero giocare alla pari con una delle primissime forze della Superlega.

PIACENZA-MODENA 2-3

(22-25, 18-25, 25-18, 25-23, 13-15)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Recine 12, Caneschi 11, Lagumdzija 10, Russell 3, Holt 5, Brizard 3; Scanferla (L), Antonov 1, Rossard 9, Cester 2, Stern 21. Ne: Pujol, Tondo e Catania (L). All. Bernardi

LEO SHOES PERKINELMER MODENA: Mazzone 8, Nimir 24, Leal 18, Stankovic 8, Bruno 1, Ngapeth E. 18; Rossini (L), Sanguinetti, Sala 1, Van Garderen 1, Salsi, Gollini (L). Ne: Ngapeth S. All. Giani

ARBITRI: Puecher e Simbari

NOTE: Durata set: 26’, 29’, 24’, 31’, 23’. Tot. 133’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pazza Gas Sales Bluenergy: a un passo dal baratro risale, recupera ma viene sconfitta al tie break da Modena

SportPiacenza è in caricamento