rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Volley A1 maschile

Una Gas Sales Bluenergy sulle montagne russe non sfata il tabù Civitanova

I biancorossi si trovano sotto 2-0, recuperano e volano 5-2 nel tie break ma crollano sotto la serie al servizio di Nikolov

GSE_banner_322x250_statico-2Utilizzando la metafora classica, la prima che viene in mente è quella del bicchiere mezzo pieno. Se lo guardiamo dopo un’ora o poco più, tanto durano i primi due set, allora il 2-3 finale a favore della Lube è comunque un bel punto guadagnato, visto che con il doppio svantaggio i biancorossi sembravano a un passo dal ripetere la prova incolore della Supercoppa di fine ottobre.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Ma gettandoci lo sguardo dopo oltre due ore di gioco, a poco più di dieci minuti dalla fine, la lettura sarebbe completamente cambiata, perché la Gas Sales Bluenergy era riuscita a conquistare d’autorità il pareggio e si trovava anche avanti 5-2 nel tie break dopo aver cambiato l'inerzia dell'incontro.

Poi? Sicuramente la serie al servizio di uno scatenato Nikolov, che sembra avere un conto in sospeso con la Piacenza in cui giocò suo papà Vlado, ha inciso in maniera pesante, ma il parziale di 6-0 nel quinto set è comunque molto duro da digerire anche perché il successivo tentativo di rimonta di Piacenza si infrange contro uno scatenato Lagumdzija, ex da 27 punti di cui 5 solamente nel tie break.

Coach Anastasi si guarda alle spalle e ricorda il precedente più recente contro i marchigiani: meno di due mesi fa a Biella in Supercoppa fu un monologo della squadra di Blengini. Per questo restare in campo due ore e un quarto significa aver compiuto un considerevole passo in avanti. Analisi indiscutibile. Ma è altrettanto evidente che una squadra come Piacenza, infarcita di fuoriclasse, quando ha in mano le carte per chiudere la partita deve scaraventarle sul tavolo senza esitazioni. Invece non succede nel finale di primo set, quando i biancorossi commettono un paio di errori decisivi in attacco permettendo agli ospiti di portarsi avanti 1-0, e la situazione si ripete anche nell’avvio di quinto parziale già raccontato. E poi non si possono aspettare quattro frazioni per vedere una buona difesa in casa Piacenza, con Anastasi che addirittura in un’occasione entra quasi in campo per accompagnare un proprio giocatore nella posizione corretta. Stiamo parlando del fondamentale che normalmente è il termometro della voglia di vincere di una squadra, è importante alzarne il livello fin dal primo punto.

Così ancora una volta la Gas Sales Bluenergy non sfata il tabù Civitanova, contro cui in casa ha sempre perso, e prosegue la serie di sconfitte contro le big del campionato. Manca quel guizzo che un gruppo del calibro di Piacenza non può farsi mancare così a lungo, con una tendenza da invertire il prima possibile.

In tema di classifica non cambia tantissimo, i biancorossi rimangono terzi anche se ora sono tallonati da Monza. Una vittoria avrebbe garantito di chiudere l’andata in una delle prime quattro posizioni con l’opportunità di giocare in casa i Quarti di finale di Coppa Italia. Così invece è tutto rimandato al 26 dicembre in casa di Modena.

GAS SALES BLUENERGY VOLLEY PIACENZA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 2-3

(27-29, 20-25, 25-21, 25-22, 10-15)        

GAS SALES BLUENERGY VOLLEY PIACENZA: Recine 15, Simon 10, Brizard 4, Lucarelli 16, Caneschi 2, Romanò 20, Scanferla (L), Gironi 2, Alonso 7. Ne: Hoffer (L), Ricci, Andringa, Dias. All. Anastasi.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Anzani 5, De Cecco, Zaytsev 11, Chinenyeze 13, Lagumdzija 27, Nikolov 17, Balaso (L), Herrera 3, Motzo, Bottolo, Diamantini. Ne: Thelle, Bisotto (L), Larizza. All. Blengini.

ARBITRI: Curto di Trieste, Zavater di Roma.

NOTE: durata set 35’, 26’, 28’, 28’ e 18’ per un totale di 135’. Spettatori 2915 per un incasso di 34.715 euro. MVP: Aleksandar Nikolov. Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza: battute sbagliate 21, ace 8, muri punto 13, errori in attacco 14, ricezione 54% (26% perfetta), attacco 44%. Cucine Lube Civitanova: battute sbagliate 21, ace 6, muri punto 6, errori in attacco 7, ricezione 52% (21% perfetta), attacco 51%.

RISULTATI
Itas Trentino-Sir Susa Vim Perugia 3-1 (25-21, 25-23, 23-25, 25-23); Rana Verona-Cisterna Volley 3-0 (25-23, 25-17, 27-25); Gas Sales Bluenergy Piacenza-Cucine Lube Civitanova 2-3 (27-29, 20-25, 25-21, 25-22, 10-15); Mint Vero Volley Monza-Pallavolo Padova 3-0 (25-21, 25-21, 25-21); Allianz Milano-Gioiella Prisma Taranto 3-2 (19-25, 26-24, 22-25, 25-16, 15-3); Farmitalia Catania-Valsa Group Modena 2-3 (25-22, 18-25, 25-19, 20-25, 13-15)

CLASSIFICA
10ª Giornata And. (17/12/2023) - Regular Season SuperLega Credem Banca, Stagione 2023
Itas Trentino 25, Sir Susa Vim Perugia 24, Gas Sales Bluenergy Piacenza 21, Mint Vero Volley Monza 20, Cucine Lube Civitanova 18, Valsa Group Modena 17, Allianz Milano 16, Rana Verona 12, Pallavolo Padova 10, Cisterna Volley 7, Gioiella Prisma Taranto 6, Farmitalia Catania 4.

PROSSIMO TURNO
26/12/2023 Ore: 18.00
Sir Susa Vim Perugia-Allianz Milano; Valsa Group Modena-Gas Sales Bluenergy Piacenza; Cucine Lube Civitanova-Rana Verona; Cisterna Volley-Mint Vero Volley Monza; Pallavolo Padova-Itas Trentino; Gioiella Prisma Taranto-Farmitalia Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Gas Sales Bluenergy sulle montagne russe non sfata il tabù Civitanova

SportPiacenza è in caricamento