Questo sito contribuisce all'audience di

La Gas Sales Bluenergy trova Baranowicz e con Padova cerca il secondo successo consecutivo in campionato

PalaBanca per la prima volta a porte completamente chiuse; gli ospiti non attraversano un buon momento ma hanno già battuto i biancorossi in Coppa Italia. L'iniziativa della società per tifare anche da casa

Michele Baranowicz con la maglia di Piacenza (foto Andrea Trongone)

L’occasione è di quelle da non lasciarsi scappare: la Gas Sales Bluenergy è ancora a caccia della prima vittoria casalinga e la sfida di domenica al PalaBanca (si inizia alle 18) sembra il momento giusto per invertire la rotta. I patavini attualmente sono ultimi insieme a Cisterna, con un solo successo in sette gare e soprattutto un solo punto conquistato nelle sei partite giocate prima della sfida con i biancorossi. Però non bisogna nemmeno dimenticare che a inizio stagione le due squadre si sono già affrontate e in Coppa Italia la Kioene si è divorata Piacenza. Attenzione altissima dunque per la squadra di Lorenzo Bernardi, ma non bisogna negare che la Gas Sales Bluenergy vista domenica scorsa a Vibo Valentia (quando, non dimentichiamolo, ha fermato una delle formazioni più in forma della Superlega) può davvero cambiare rotta conquistando per la prima volta due vittorie consecutive.

Comunque vada sarà una giornata stranissima in casa emiliana: mai infatti si era giocato con il PalaBanca completamente chiuso. Lo scorso marzo il confronto con Sora, previsto senza pubblico, non andò in scena per il rifiuto degli avversari di entrare nell’impianto dopo la scoperta che Fanuli era rimasto vittima di un attacco di febbre (poi rivelatosi un semplice raffreddamento). Domenica dunque bisognerà fare i conti con un clima mai visto alle nostre latitudini, una partita da giocare in condizioni “esterne” da allenamento ma che metterà in palio punti fondamentali per la classifica.

Altra novità da segnalare: con Padova esordirà in biancorosso Michele Baranowicz. Il regista sarà tesserato a pochissime ore dal match e potrà regolarmente scendere in campo, finalmente “liberato” da un regolamento contestato da più parti ma mai modificato. A proposito di registi, obbligatorio un enorme e sentito “in bocca al lupo” a Raydel Hierrezuelo, ricoverato nei giorni scorsi in ospedale e ora dimesso ma ancora alle prese con alcuni controlli che gli impediranno di essere a disposizione di Bernardi. La speranza è quello di vederlo tornare il prima possibile sul terreno di gioco.

«Le sensazioni in vista della gara con Padova – spiaga Baranowicz, già in biancorosso nell’era Wixo Lpr - sono positive e io non vedo l'ora che arrivi domenica: per noi sarà una partita importante, perché dopo la vittoria contro Vibo stiamo cercando delle conferme sia sul piano del gioco sia sul piano mentale. Sarà fondamentale approcciare questa gara al massimo e portare a casa il risultato. In settimana ci siamo allenati bene, certo il lavoro da fare è ancora tanto, ma stiamo andando alla grande e siamo concentrati».

Quindi prosegue: «Abbiamo ben chiaro dove vogliamo arrivare: dobbiamo mettere in campo tutto quello che abbiamo provato durante la settimana senza pensare al resto. Padova è cambiata molto rispetto alla passata stagione, ma sarà comunque una sfida difficile: loro stanno dimostrando un buon livello di gioco, ma da parte nostra dovremo dare tutto e rimanere concentrati».

Domenica dalle 18 segui la diretta di Piacenza-Padova su www.sportpiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento