rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Volley A1 maschile

Per la Gas Sales Bluenergy altra netta vittoria: la serie con Modena si decide a Gara5

I biancorossi conquistano il secondo 3-0 in otto giorni, adesso partita decisiva al PalaPanini lunedì prossimo. In casa gialloblù si infortuna Bruno

GSE_banner_322x250_statico-2

Il secondo 3-0 in una settimana, un PalabancaSport in festa e una Modena superata nettamente non bastano alla Gas Sales Bluenergy per guadagnarsi le semifinali scudetto. Si sapeva, sotto 2-0 nella serie servivano tre vittorie consecutive di cui due in trasferta, i biancorossi arrivano a metà percorso ma adesso serve la scalata finale.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Lunedì al PalaPanini tutto quanto di buono fatto nell’ultima settimana conterà meno di zero; si riparte alla pari e bisognerà vincere per proseguire la corsa scudetto e arrivare per la prima volta nella storia della nuova società in semifinale.

Non serve un paragnosta per prevedere che Gara5 si giocherà in un catino bollente, ma è anche vero che Piacenza sta dimostrando di essere una vera squadra. L’esempio si ha a metà partita: Romanò attraversa un momento difficile, fatica a mettere a terra la palla ed è anche già stato sostituito nel parziale precedente da Gironi. Dopo un muro subito ecco che gli si avvicinano a turno prima Brizard, poi Scanferla a consolarlo, subito dopo tocca a Leal prendere sotto braccio l’opposto, sussurrargli qualcosa all’orecchio ricevendo in cambio un sorriso del campione del mondo. Ma non ci sono solo gli aspetti psicologici da sottolineare, perché i biancorossi mettono in mostra una voglia infinita di vincere la partita. Lo si capisce quando Scanferla si arrampica sul tavolo del sagnapunti (letteralmente, sale con un piede sul tavolo rischiando l’impossibile) o nel momento in cui, qualche scambio dopo, Leal si getta alla rincorsa di un pallone tenendolo vivo quando la sfera è all’altezza dei led pubblicitari. E quando la seconda linea funziona in questo modo prima o poi i bomber di Piacenza una soluzione la trovano. O d’astuzia, o passando sopra al muro, come fa Leal, tutti imbeccati da un Brizard scintillante che trova soluzioni a ogni problema.

Nel finale Modena deve fare i conti anche con un grosso problema, un infortunio a Bruno vittima di una sospetta distorsione alla caviglia che lo costringe a uscire dal campo. Logico che tutti si augurano di vederlo sul terreno di gioco in occasione di Gara5, perché una partita decisiva deve essere spettacolare, ma la Gas Sales Bluenergy deve guardare solamente nel proprio spogliatoio. C’è ancora un esame da superare, è quello più difficile nell’ambiente meno adatto. Ma a questo punto bisogna tagliare il traguardo.

PIACENZA-MODENA 3-0

(25-20, 25-21, 25-20)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Brizard 4, Lucarelli 14, Simon 9, Romanò 7, Leal 14, Caneschi 6; Scanferla (L), Gironi 1, Recine, Basic. Ne: Hoffer (L), Alonso, Cester, De Weijer. All. Botti

VALSA GROUP MODENA: Sanguinetti 6, Lagumdzija 13, Rinaldi 7, Stankovic 1, Bruno 4, Ngapeth 10; Rossini (L), Gollini (L), Marechal, Sala, Krick, Rousseaux, Salsi. Ne: Bossi. All. Giani

ARBITRI: Vagni e Curto

NOTE: Spettatori: 2500. Incasso 36000 Durata set: 28’, 31’, 27’. Tot. 86’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per la Gas Sales Bluenergy altra netta vittoria: la serie con Modena si decide a Gara5

SportPiacenza è in caricamento