Domenica, 17 Ottobre 2021
Volley A1 maschile

La Gas Sales Bluenergy è poco cinica: in semifinale vola Trento

Piacenza ha l'occasione per arrivare almeno al tie break ma non la sfrutta e gli ospiti chiudono 3-1. Adesso la stagione prosegue con i play off per il quinto posto che assegnano un pass per l'Europa

Giocare bene poteva non bastare. E in effetti non è stato sufficiente. Anche perché alla Gas Sales Bluenergy manca il cinismo e l’istinto del killer, ha più di un’occasione per portare la partita almeno al tie break ma non riesce a sfruttarla. Non è la sola, ma una delle differenze più grandi con Trento è proprio questa. L’Itas lo dimostra nel finale di quarto set, quando dopo aver rincorso per tutto il parziale mette per la prima volta la testa avanti e poi lascia sul posto i biancorossi sfruttando servizio e attacco.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Così il treno di Piacenza verso lo scudetto si ferma dopo due gare nei quarti di finale: il 3-1 del PalaBanca replica il 3-2 di mercoledì scorso in trasferta. Non basta giocare una buona partita, confermarsi ancora una volta a livelli simili a quelli degli avversari. Quando arrivi a giocare contro il top sono i dettagli a fare la differenza e purtroppo sono tutti a favore dei trentini. Poi, sia chiaro, i biancorossi non sono neppure fortunati perché dopo dopo pochissimi scambi perdono Aaron Russell, in assoluto il migliore a metà settimana, uno dei punti di riferimento più importanti dei biancorossi. Una botta che qualche mese fa avrebbe distrutto i piacentini: ora invece entra Antonov che gioca una grande gara e la squadra di Bernardi è in partita fino all’ultimo scambio.

Ma non basta, perché per entrare fra le magnifiche quattro la regola principale è non sbagliare i palloni che contano. Piacenza non lo fa, soprattutto nella quarta frazione resta avanti fino al 20-18, ha anche la possibilità di giocare per il 21-18 ma Grozer subisce il muro che lancia Trento verso un finale a tinte fosche per i biancorossi, anche perché subito dopo c’è pure l’errore in attacco di Polo.

Come a metà settimana il rammarico è grande. Ci sarebbe stata almeno la possibilità di giocarsi il tie break, invece Trento si guadagna il 3-1 che lo lancia in semifinale e spegne i sogni dei biancorossi. I sogni tricolore ma non la stagione, visto che fra due settimane inizia la corsa nei play off per il quinto posto che assegnano un pass per la Challenge Cup e il visto europeo. Era uno degli obiettivi di Piacenza, adesso bisogna ripartire con un nuovo importantissimo traguardo da non lasciarsi scappare.

PIACENZA-TRENTO 1-3

(17-25, 27-25, 18-25, 22-25)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Russell, Mousavi 16, Baranowicz 2, Clevenot 9, Polo 3, Grozer 15; Scanferla (L), Antonov 9, Tondo, Botto 1, Finger, Candellaro. Ne: Fanuli (L) All. Bernardi

ITAS TRENTINO: Podrascanin 11, Giannelli 7, Lucarelli 10, Lisinac 11, Abdel-Aziz 28, Michieletto 7; Rossini (L), Argenta, Sperotto, kooy. Ne: De Angelis (L), Sosa Sierra e Cortesia.  All. Lorenzetti

ARBITRI: Cesare e Vagni

NOTE: Durata set: 23’, 34’, 25’, 28’. Tot. 110’.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gas Sales Bluenergy è poco cinica: in semifinale vola Trento

SportPiacenza è in caricamento