rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Volley A1 maschile

Una Gas Sales Bluenergy solida e attenta si regala tre punti contro Taranto

Finisce 3-0 la sfida ai pugliesi: i biancorossi rischiano solamente nella seconda frazione, poi dominano con un Rossard imprendibile e autore di 21 punti

Un Rossard implacabile, il ritorno a sorpresa di Recine dopo venti giorni di stop, la staffetta Stern-Lagumdzija che conferma la qualità dei due opposti biancorossi, Holt che chiude con il 100 per cento in attacco. Sono alcune delle tante certezze in casa Gas Sales Bluenergy; una Piacenza che contro Taranto rischia solamente nel secondo set e proprio in quella frazione fornisce le risposte più attese.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Perché la squadra di Bernardi è brava a dominare primo e terzo parziale, praticamente mai in discussione, ma mostra le proprie qualità nella rimonta del secondo. Attenzione, prima regala una valanga di palloni (ben 10 errori) e questo non dovrebbe succedere, ma proprio quando la partita si complica la Gas Sales Bluenergy mette in mostra il proprio carattere, annulla due set point e chiude 28-26. E’ uno degli aspetti più positivi da segnalare, insieme a una ritrovata attenzione in difesa e in copertura e a una grande tranquillità anche negli scambi più infuocati. Non è un caso che moltissime delle azioni più lunghe, quelle in cui le squadre sono costrette a rigiocare più volte in attacco, vedano il pallone cadere nel campo di Taranto.

Insomma, tanti aspetti positivi in casa biancorossa, anche se non è certamente stata una partita perfetta. Ma proprio per questo conquistare il bottino pieno è ancora più importante: dopo aver dominato il primo set c’era il rischio che le difficoltà della seconda frazione, provocate anche dall’ingresso di Joao, potessero trovare impreparati i piacentini. In effetti un attimo di sbandamento c’è stato, ma nel momento decisivo il ritorno dei padroni di casa è stato arrembante, con la formazione di Bernardi capace di regalarsi un terzo set di assoluta tranquillità. Bravi sono stati i padroni di casa a metabolizzare una serie di formazioni differenti: partiti con Stern, Antonov e Holt in campo, hanno chiuso con Lagumdzija e Recine sul terreno di gioco. Cambiare volto alla squadra si è rivelata l’arma vincente.

Adesso il calendario propone un nuovo stop, perché la gara di domenica contro Trento è stata anticipata, ma mercoledì 8 dicembre al PalaBanca arriva Perugia, quella che lo stesso Bernardi ha definito «la squadra più forte d’Europa». Si alza il livello, Piacenza dovrà farsi trovare pronta.

PIACENZA-TARANTO 3-0

(25-18, 28-26, 25-15)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Brizard 4, Rossard 21, Caneschi 5, Stern 10, Antonov 1, Holt 7; Scanferla (L), Catania, Lagumdzija 9, Recine 2. Ne: Russell, Cester, Pujol, Tondo (L). All. Bernardi

GIOIELLA PRISMA TARANTO: Alletti 6, Falaschi 2, Palonsky 2, Di Martino 3, Sabbi 6, Randazzo 9; Laurenzano (L), Pochini (L), Joao 10, Gironi 1, Dosanjh. Ne: Freimanis. All. Di Pinto

ARBITRI: Mattei e Lot

NOTE: Spettatori: 1200. Incasso 10000. Durata set: 25’, 32’, 22’. Tot. 79’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Gas Sales Bluenergy solida e attenta si regala tre punti contro Taranto

SportPiacenza è in caricamento