Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Volley A1 maschile

La Gas Sales Bluenergy prima domina, poi soffre ma vince con tecnica e carattere: 3-1 a Ravenna

Biancorossi scintillanti nei primi due set, poi subiscono il ritorno dei romagnoli ma nel finale conquistano meritatamente il bottino pieno con 21 punti di Lagumdzija e 15 di Rossard

Si inizia con un grande sorriso, si finisce con un pizzico di apprensione ma anche la consapevolezza che questa Gas Sales Bluenergy è potenzialmente una gran bella squadra. Finisce 3-1 l’esordio casalingo contro Ravenna, con i biancorossi che passeggiano nei primi due set per poi calare nel terzo ed essere costretti a soffrire nel finale di una quarta frazione dominata fino al rettilineo finale. Per almeno un’ora è una Piacenza da stropicciarsi gli occhi, perché quando una squadra che ha attaccanti di altissimo livello difende come se avesse in campo sei liberi, è attenta a muro e soprattutto non cerca sempre soluzioni di forza ma nel momento in cui la palla è sporca la rigioca con attenzione e trova il punto dopo tre e a volte quattro attacchi ecco che diventa complicatissimo arginarla.

LA GARA PUNTO A PUNTO

E’ il tipo di squadra su cui Benardi puntava in estate, quella che gioca basandosi su tanti fondamentali e non solo sull’attacco. Anche perché poi quando la palla si avvicina a rete ci pensano i suoi ragazzi a chiudere i punti. Lo fa il bombardiere Lagumdzija (21 a tabellino, 9 nel solo primo set), lo imitano Recine e Rossard che non avranno la sua potenza ma trovano sempre la soluzione giusta al momento giusto. Poi va alla grande anche la battuta e questo facilita ulteriormente le cose, ma per due set Ravenna ci capisce veramente poco.

Forse Piacenza si specchia nella sua bellezza, più probabilmente una squadra completamente nuova (il solo Scanferla in campo fra i titolari era a Piacenza lo scorso anno) ha bisogno di un po’ di tempo perché i meccanismi siano rodati per tutto l’incontro. Così Ravenna ne approfitta, si guadagna meritatamente il terzo set e poi sotto 20-14 nel quarto si appoggia al servizio di uno scatenato Ljaftov e sfrutta un errore dei biancorossi per pareggiare a 23. A questo punto si vede anche l’altra faccia di Piacenza, quella magari meno scintillante ma comunque altrettanto importante: la squadra che lotta, soffre, non molla e alla fine si guadagna tre punti meritati.

Dopo tanto tempo il PalaBanca può tornare a festeggiare, la Gas Sales Bluenergy vince e lo fa di fronte ai propri tifosi che hanno una grande voglia di tornare a seguire il volley di alto livello. Il casello di entrata è quello giusto, adesso inizia un tragitto che i biancorossi vogliono percorrere nel modo migliore.

PIACENZA-RAVENNA 3-1

(25-17, 25-17, 19-25, 27-25)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Holt 10, Brizard 5, Rossard 15, Cester 5, Lagumdzija 21, Recine 12; Scanferla (L), Catania, Antonov, Stern. Ne: Russell, Pujol, Tondo (L), Caneschi. All. Bernardi

CONSAR RCM RAVENNA: Fusaro 5, Klapwijk 15, Vukasinovic 11, Erati 6, Biernat, Ulrich 6; Goi (L), Dimitrov 2, Peslac, Prazzoli (L), Ljaftov 10, Orioli. Ne: Candei. All. Zanini (in panchina Giombini)

ARBITRI: Braico e Giardini

NOTE: Spettatori: 620. Durata set: 23’, 26’, 26’, 35’. Tot. 110’.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gas Sales Bluenergy prima domina, poi soffre ma vince con tecnica e carattere: 3-1 a Ravenna

SportPiacenza è in caricamento