menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gardini saluta Piacenza, adesso è caccia al sostituto

Escono i nomi di Bernardi, Zanini e anche quello di Gianlorenzo Blengini, attuale tecnico dell'Italia per cui sarebbe pronta una deroga federale legata al doppio incarico

Aggiornamento - Ormai non ci sono più dubbi: l'avventura di Andrea Gardini alla guida di Piacenza è da considerarsi conclusa dopo poco più di una stagione. Ancora da decidere il nome del sostituto: la candidatura di Gianlorenzo Blengini, attuale tecnico della nazionale, è difficile da trasformare in realtà. A luglio del prossimo anno ci sono le Olimpiadi, sarebbe complicato gestire un club restando concentrato anche sui Giochi di Tokyo.

Giornata agitata in casa Gas Sales Bluenergy: dopo la brutta sconfitta di ieri sera per mano di Padova i dirigenti si sono radunati per fare il punto della situazione dopo l’eliminazione in Coppa Italia arrivata in modo assolutamente inatteso. Sul tavolo la posizione di Andrea Gardini, con cui la squadra domenica sera ha avuto il secondo agitato faccia a faccia dopo quello di domenica scorsa al termine della sfida con Cisterna.

La posizione del tecnico in questo momento è tutto fuorché solida, c’è chi dice che la panchina sia già saltata e che i dirigenti siano alla ricerca del sostituto, ma allo stato attuale dai vertici della Gas Sales Bluenergy non arriva alcuna conferma. I nomi sul tavolo per l’eventuale sostituzione sono quelli di Bernardi, con cui c’è stato un sondaggio ma la cui candidatura pare essersi raffreddata , Zanini e addirittura Gianlorenzo Blengini, tecnico dell’Italia che è già stato a Piacenza come secondo allenatore ai tempi di Berruto e Velasco. Per lui sarebbe pronta una deroga federale legata al doppio incarico, anche se l’ipotesi sembra di difficile realizzazione.

Articolo in aggiornamento

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento