rotate-mobile
Volley A1 maschile

L'incognita Recine condiziona la Gas Sales Bluenergy

La squadra biancorossa è attesa da due impegni in trasferta in quattro giorni. La situazione dello schiacciatore, infortunato al pollice della mano destra, complica la strada di Piacenza

Realab Proposta2-74 (trascinato)In casa Gas Sales Bluenergy non si è ancora sciolto il nodo legato a Francesco Recine. Le condizioni dello schiacciatore biancorosso restano un punto interrogativo e condizionano la situazione della squadra biancorossa, attesa da una doppia trasferta in quattro giorni, giovedì a Trento e domenica a Padova.

L’attaccante romagnolo si è presentato domenica scorsa al PalaBanca con una vistosa fasciatura alla mano destra, frutto di un infortunio patito in allenamento che lo ha costretto a indossare la maglia di libero, praticamente inutilizzabile. Per lui si parla di un serio problema al pollice, una sospetta frattura causata da un colpo registrato in palestra. Lunedì sera a Modena era prevista una visita per definire nel dettaglio la diagnosi e i tempi di recupero, ma per ora sull’esito dell’accertamento c’è ancora uno stretto riserbo e nessuna comunicazione ufficiale. Probabile dunque che la prognosi non sia ancora così definita, magari si pensa ad ulteriori approfondimenti per valutare nei dettagli la condizione del giocatore e capire in che modo rendere il suo rientro più rapido ma soprattutto più sicuro possibile.

In passato alcuni pallavolisti, anche di alto livello, sono scesi in campo anche con fratture alla mano, dotati di appositi tutori per evitare di peggiorare la situazione, ma ovviamente è indispensabile valutare caso per caso. Logico che se dovesse esserci il minimo rischio il ragazzo verrà tenuto fermo per il tempo necessario, ma se la sua condizione dovesse migliorare ecco che tornerebbe immediatamente a disposizione di Lorenzo Bernardi a cui Recine risolve parecchi problemi. Poter utilizzare lo schiacciatore italiano permette al tecnico di inserire nel sestetto Max Holt, anche domenica decisivo nella rimonta biancorossa contro Cisterna, non averlo a disposizione apre due porte: o l’utilizzo costante di Oleg Antonov oppure un incastro fra italiani e stranieri che prevede ingressi e sostituzioni obbligate in banda e al centro. Schierare Recine nel sestetto oltretutto permette anche un’ulteriore opportunità, il cambio fra under in seconda linea con Catania più volte utilizzato nel corso delle prime giornate in caso di problemi in ricezione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'incognita Recine condiziona la Gas Sales Bluenergy

SportPiacenza è in caricamento