Volley A1 maschile

L'analisi di Recine: «Rispetto all'anno scorso c'è un'aria più leggera. Siamo più motivati, ma ci vorrà un po' di tempo»

Lo schiacciatore biancorosso, fra i migliori in questo avvio di stagione, analizza il momento della Gas Sales Bluenergy. «Adesso pensiamo a mettere benzina nel motore»

Francesco Recine sta facendo registrare un ottimo avvio di stagione. Titolare nella partita d’esordio vinta 3-0 contro Padova, partito nel sestetto anche nella seconda sfida casalinga che ha bissato il 3-0 di fronte a Catania e lo ha visto premiato come miglior giocatore da parte dei tifosi, fra i migliori in assoluto pure sabato sera, da subentrato, nonostante la sconfitta contro Trento. Lo schiacciatore biancorosso ha iniziato l’annata alla grande e domenica ha analizzato la primissima fase di stagione intervenendo a “After Hours, la Superlega di notte” sui social della Lega Pallavolo, trasmissione condotta da Andrea Brogioni e Andrea Zorzi.

Lo scorso anno Piacenza era salita sulle montagne russe con momenti positivi ad altri negativi. Quali sono le analogie e le differenze con l’ultima stagione?

«Ogni volta c’è un infortunio, quello purtroppo non cambia mai. E’ incredibile, ci sono sempre uno o due problemi fisici fra i titolari ed è una situazione ricorrente. Differenze? C’è un’aria più leggera. Sabato siamo stati sconfitti, ma arrivavamo da tre vittorie consecutive; ci alleniamo tutti con maggiore leggerezza, siamo più motivati e pensiamo a mettere benzina nel motore. Per alcuni aver disputato più di 80 partite in stagione non è il massimo, ci vorrà tempo».

Recine poi ha parlato delle condizioni fisiche dei suoi compagni che non hanno giocato, o sono rimasti in campo solo per uno spezzone di gara, a Trento.

«Romanò ha avuto una lesione di tre centimetri agli addominali e sta recuperando. Scanferla ha dovuto fare i conti con febbre e dissenteria, Leal è a disposizione ma sta riprendendo la forma migliore dopo due mesi di sosta durante l’estate. Arriverà presto, perché ha talento e esperienza da vendere».

Poi Recine è tornato sulla sconfitta contro Trento che ha fatto scivolare la Gas Sales Bluenergy dalla prima alla quarta posizione in classifica.

«Il primo set ha inciso tantissimo. Poi noi siamo calati anche mentalmente, situazione che si verifica spesso come ci è già successo in Supercoppa, quando dopo aver perso un primo set punto a punto si è registrato un tracollo generale. Poi la gara ci è scappata di mano quando non siamo riusciti a ottenere dei break o dei cambi palla lineari».

Cosa intendi per calati mentalmente?

«Abbiamo staccato di testa. Nel primo parziale siamo riusciti a combattere, ma abbiamo perso male la seconda frazione venendo travolti dalle loro battute e dai loro break. Non eravamo più concentrati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'analisi di Recine: «Rispetto all'anno scorso c'è un'aria più leggera. Siamo più motivati, ma ci vorrà un po' di tempo»
SportPiacenza è in caricamento