menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Francesco Cottarelli, il "veterano" che raccoglie i palloni: «Questa squadra mi piace molto». VIDEO

Prima analisi del nuovo gruppo da parte del ventunenne regista che veste il biancorosso da tre stagioni

Nonostante i soli 21 anni è uno dei veterani del Wixo Lpr, almeno se si considera la militanza in biancorosso. Francesco Cottarelli veste per la terza stagione consecutiva la maglia di Piacenza e punta a ritagliarsi spazi sempre più importanti. Nell’ultimo campionato (e in Coppa Italia) è risultato decisivo in più di un’occasione grazie al servizio, adesso vorrebbe compiere un ulteriore passettino in avanti.

«Nella prima fase di preparazione - attacca Cottarelli - stiamo andando molto bene. Siamo affaticati dai carichi di lavoro, ma penso sia assolutamente normale in questo momento dell’anno. Il primo test contro Cantù è stato positivo, siamo sulla strada giusta».

Avete affrontato una squadra di A2 dunque i paragoni sono impossibili, però i vostri avversari erano più avanti di voi da un punto di vista fisico e nonostante tutto avete disputato un buon allenamento.

«Concordo. Anche se - spiega sorridendo - c’è già qualcuno che si è lamentato perché ho sbagliato un paio di alzate».

Ormai sei un veterano a Piacenza, che impressione ti sei fatto del nuovo gruppo biancorosso che sta nascendo in queste settimane?

«Sono un veterano che raccoglie ancora i palloni. Questa squadra mi piace parecchio, ci sono tanti giovani che hanno una grande voglia di lavorare e per adesso stiamo ottenendo buoni risultati».

Da palleggiatore come procede l’intesa con i nuovi arrivati e anche con i centrali, normalmente la palla più difficile da “aggiustare” per chi gioca nel tuo ruolo?

«I centrali sono quelli dell’anno scorso e ci troviamo già un po’ di più, con gli altri ragazzi stiamo lavorando in allenamento e puntiamo ogni volta a fare meglio. Forse contro Cantù non tutte le cose che abbiamo provato sono venute come speravamo, ma la preparazione è lunga e c’è tutto il tempo per crescere».

Le caratteristiche che hai notato in questa prima fase dei nuovi arrivati, specialmente Kody e Hershko?

«Hanno una grande voglia di fare gruppo; Ivan è alto 2.15 e salta un metro, dunque colpisce la palla molto in alto; sono dell’idea che possa migliorare tanto. Anche Tamir è un bel giocatore che predilige una palla molto veloce. Mi piace parecchio».

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA A COTTARELLI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento