Volley A1 maschile

Forni positivo all'antidoping dopo Monza-Piacenza

Marcello Forni, centrale della Gi Group Monza, è stato trovato positivo a un metabolita della cocaina. Il controllo era stato effettuato il 4 dicembre al termine della gara fra i padroni di casa e l’Lpr Piacenza. Si trattava dell’ultima giornata...

Marcello Forni quando indossava la maglia di Vibo

Marcello Forni, centrale della Gi Group Monza, è stato trovato positivo a un metabolita della cocaina. Il controllo era stato effettuato il 4 dicembre al termine della gara fra i padroni di casa e l’Lpr Piacenza. Si trattava dell’ultima giornata del girone di andata e in palio c’era il quinto posto al termine della fase ascendente, che avrebbe garantito una migliore posizione in chiave accoppiamenti di Coppa Italia. Forni nell’occasione entrò per il servizio nel primo e nel terzo set, nella partita vinta 3-1 dall’Lpr.
Questa la nota della Nado:
“La Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping ha provveduto, in data odierna, ad accogliere un’istanza di sospensione cautelare proposta dall’Ufficio Procura Antidoping, in relazione all’atleta Marcello Forni (tesserato FIPAV), trovato positivo a seguito di un controllo effettuato da NADO ITALIA il 4 dicembre 2016 a Monza, al termine della gara di pallavolo di Serie A ”GI Group Monza - Piacenza”, in cui sono state riscontrate le sostanze: Benzoilecgonina (Metabolita della Cocaina), Ecgonina Metilestere (Metabolita della Cocaina)”.

L’atleta è stato immediatamente licenziato da Monza. Questo il comunicato della società:
“Il Consorzio Vero Volley ha deciso di rescindere con effetto immediato il proprio contratto con l’atleta Marcello Forni, tesserato per la società Volley Milano, per avere tenuto dei comportamenti personali – al di fuori dell’ambito sportivo – non consoni e in linea con i forti principi e valori che contraddistinguono il Consorzio Vero Volley e tutta la sua struttura.

L’atleta ha agito contravvenendo in maniera esplicita alle chiare indicazioni della società e agli stessi accordi sottoscritti.
La società si riserva di valutare, nelle sedi opportune, la possibilità di costituirsi parte lesa e di rivalersi sull’atleta per i danni arrecati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forni positivo all'antidoping dopo Monza-Piacenza

SportPiacenza è in caricamento