rotate-mobile
Volley A1 maschile

Una vittoria che entra nella storia: trionfo Gas Sales Bluenergy in Coppa Italia

Dopo Perugia i biancorossi annichiliscono anche Trento 3-0 e conquistano il primo successo nella massima serie dopo Coppa Italia e campionato di A2 premiati da Mattarella. Leal Mvp, ma è la vittoria della squadra

GSE_banner_322x250_statico-2

Dal nostro inviato a Roma

La due giorni perfetta. Dopo aver annichilito Perugia la Gas Sales Bluenergy si conferma a ventiquattro ore di distanza e infligge lo stesso 3-0 a Trento. A Roma, sotto gli occhi del presidente Mattarella, arriva una vittoria storica per la società biancorossa, perché è la prima nella massima categoria e la Coppa Italia va a allargare una bacheca che fino a oggi conteneva due trofei conquistati nella stagione in Serie A2.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Escono fra gli applausi di un PalaEur tutto esaurito i biancorossi e non potrebbe essere altrimenti, perché hanno dimostrato di essere nettamente superiori agli avversari: due partite senza lasciare per strada nemmeno un parziale ma soprattutto una pallavolo stellare mostrata proprio nel momento più importante della stagione.

La vittoria ha la faccia di Simon che scala il palazzetto con la bandiera cubana sulle spalle per salutare i coraggiosissimi Lupi Biancorossi, quella di Massimo Botti un pizzico emozionato mentre abbraccia il figlio ma anche di Leal che mostra con orgoglio il premio di miglior giocatore ricordando che tre giorni fa nemmeno saltava e ringraziando lo staff medico per il miracolo compiuto.

E’ il trionfo di un sestetto che in due giorni non sbaglia un colpo, lascia negli spogliatoi problemi e difetti di questa stagione e mette in mostra solamente l’argenteria, quella buona, tenuta nascosta per il pranzo di gala ed estratta bella lucida proprio nell’appuntamento più prestigioso, quando tutti gli altri sono a tavola e pensano di meritarsi la portata principale. Una due giorni incredibile, perché dopo aver vinto da supersfavorita contro Perugia la Gas Sales Bluenergy gioca una gara psicologicamente molto più difficile, con tutti gli occhi addosso e l’impossibilità di sbagliare dopo l’impresa del giorno prima. E mostra una solidità che fa sprecare tutti gli aggettivi positivi del vocabolario.

E’ la vittoria dei campionissimi, anzi dei fuoriclasse, di quelli che quando sono in palio le medaglie non sbagliano una partita. Ma anche di chi è rimasto tutta la partita nel quadrato delle riserve, “coccolato” e incoraggiato da Botti non appena possibile. O di una società criticata anche in maniera aspra ma che ha sempre proseguito diritto per la propria strada. E al di là delle prestazioni stratosferiche dei singoli questa Gas Sales Bluenergy ha dimostrato come si vince di squadra.

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA-ITAS TRENTINO 3-0

(25-22, 25-17, 25-23)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Brizard 7, Santos De Souza 9, Simon 9, Romanò 6, Leal 20, Caneschi 7, Scanferla (L), Gironi 1. N.E. Hoffer, Basic, Alonso, Cester, Recine, De Weijer. All. Botti

ITAS TRENTINO: Sbertoli 3, Lavia 7, Podrascanin 2, Kaziyski 21, Michieletto 7, D'Heer 2, Nelli 0, Lisinac 0, Dzavoronok 1, Laurenzano (L). N.E. Pace, Berger, Cavuto, Depalma. All. Lorenzetti

ARBITRI: Zavater, Puecher

NOTE - durata set: 25', 23', 25'; tot: 73'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una vittoria che entra nella storia: trionfo Gas Sales Bluenergy in Coppa Italia

SportPiacenza è in caricamento