menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Final four per la Challenge, scoppia la protesta dei tifosi - 1

Final four per la Challenge, scoppia la protesta dei tifosi - 1

Final four per la Challenge, scoppia la protesta dei tifosi

Definita nei dettagli la Final four per l'ingresso in Challenge Cup e i malumori già espressi nelle scorse ore, quando erano state ufficializzate le date, si sono trasformati in proteste vere e proprie da parte dei tifosi. La Lega ha reso noto che...

Definita nei dettagli la Final four per l'ingresso in Challenge Cup e i malumori già espressi nelle scorse ore, quando erano state ufficializzate le date, si sono trasformati in proteste vere e proprie da parte dei tifosi. La Lega ha reso noto che Lpr-Molfetta si giocherà venerdì 22 alle 17.30, mentre lo stesso giorno, alle 20.30, scenderanno in campo i padroni di casa di Verona e Latina, con la finale fissata per domenica 24 alle 18.

MOLFETTA: "PROFONDO SDEGNO"
I sostenitori di Molfetta hanno immediatamente reso noto un duro comunicato in cui si esprime "profondo sdegno per la scelta della sede e delle date" della manifestazione. Immediata anche la presa di posizione di alcuni tifosi dell'Lpr sulla pagina facebook dei Lupi Biancorossi, i quali dal canto loro non riusciranno a organizzare un pullman per la mancanza di mezzi dovuta al ridottissimo preavviso . Gli appassionati di volley lamentano sostanzialmente il cambio in corsa delle date (inizialmente fissate per il 23 e il 24 aprile, quindi spostate al 24 e 25 e poi ancora al 22 e 24) con la prima semifinale incredibilmente prevista in un venerdì pomeriggio feriale alle 17.30. Tralasciando per un attimo la singolarità di una Final four che si gioca con un giorno di stop, per i tifosi di Piacenza resta il problema di assistere a una partita in programma nel pomeriggio di un giorno lavorativo. A queste condizioni, per seguire la squadra a Verona gli appassionati dovrebbero prendere almeno mezza giornata di ferie.

PERCHE' IL PALAOLIMPIA DI VERONA?
La decisione ha scontentato tutti: il sabato l'impianto di Verona era inutilizzabile perché già impegnato per la gara di basket della Tezenis, mentre lunedì 25 è in calendario Verona-Milan al Bentegodi, che si trova nella zona adiacente al PalaOlimpia.

Sui social network ci si chiede il motivo per cui la scelta sia caduta su Verona che non era in grado di garantire la struttura nei giorni precedentemente definiti. Si sarebbe potuto cambiare impianto: Piacenza e Molfetta avevano avanzato la propria candidatura, anche se il PalaBanca avrebbe avuto comunque il problema della possibile concomitanza con i play off femminili in caso di gara3 di semifinale fra Nordmeccanica e Bergamo in calendario domenica 24. Al limite la soluzione più adatta sarebbe stata quella di tornare alla formula originale, vale a dire semifinali "classiche" con gare da giocarsi a turno in casa delle formazioni coinvolte.
Invece si è insistito sulla scelta di Verona che ha creato non pochi problemi ai tifosi; adesso resta da vedere quanti saranno gli appassionati in grado di seguire le tre formazioni "esterne" (Molfetta, Latina e Piacenza) nella due giorni al PalaOlimpia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento