rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Volley A1 maschile

Gas Sales Bluenergy cinica e letale: Siena annientata

Finisce 3-0 per i biancorossi che non rischiano nulla e portano a casa tre punti mai in discussione

GSE_banner_322x250_statico-2E’ una dimostrazione di forza quella che dà la Gas Sales Bluenergy sul campo di Siena. I toscani non saranno certamente una delle migliori protagoniste della Superlega, lo conferma anche lo zero in classifica dopo quattro giornate, ma hanno comunque sfiorato il tie break contro Perugia e conquistato un set contro Trento.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Di fronte a Piacenza invece non danno mai l’impressione di poter veramente allungare l’incontro: i biancorossi dominano la prima frazione lasciando agli avversari la miseria di 12 punti, replicano nel secondo quando l’Emma Villas arriva a 19 e poi si dimostrano letali in un terzo parziale sicuramente più equilibrato ma che vede i biancorossi molto tranquilli e letali nei momenti decisivi.

I numeri dicono chiaramente che la differenza la fa l’attacco, con gli ospiti capaci di far registrare un ottimo 55 per cento e gli avversari fermi a 31. Ma c’è molto di più, perché la vittoria di Piacenza nasce da una difesa a tratti di alto livello e da una battuta ancora una volta capace di spaccare la partita. Poi, è chiaro, la qualità dei singoli fa la differenza e in casa Gas Sales Bluenergy di qualità ce n’è parecchia. Ma inizia a vedersi anche quel gioco di squadra per cui Bernardi aveva predicato pazienza: manca ancora un protagonista fondamentale come Leal, però la crescita di tutta la seconda linea ha avuto un’impennata decisa con l’ingresso di Lucarelli, di cui ha beneficiato pure Scanferla, e adesso i biancorossi risultano spesso anche meno scontati nel gioco. Con Brizard e Basic in campo (preferito a Recine) la coppia francese gioca una pipe che dimostra l’intesa fra i due giocatori. Simon cresce con il passare degli scambi, Caneschi ormai è una garanzia e Romanò è il più utilizzato e non a caso il miglior marcatore in assoluto. Ma c’è anche altro, come un servizio che alterna missili imprendibili a palle corte che mettono in grossa difficoltà i toscani favorendo il gioco del muro. Insomma, non si punta solo alla gloria personale dell’ace ma si gioca per la squadra e questo, in una formazione ricca di campioni, è un altro degli aspetti più positivi.

Poi è chiaro che sono necessari esami più attendibili per confermare che la Gas Sales Bluenergy ha compiuto il primo pezzo di strada, ma già non complicarsi la vita in questi confronti è una bellissima notizia.

EMMA VILLAS AUBAY SIENA-GAS SALES BLUENERGY PIACENZA 0-3

(12-25, 19-25, 22-25)

EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Finoli 1, Van Garderen 7, Ricci 2, Pinali 11, Petric 3, Mazzone 6, Raffaelli 0, Bonami (L), Pereyra 1, Biglino 3, Pinelli 0. N.E. Pochini, Ngapeth. All. Montagnani

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Brizard 3, Lucarelli 10, Simon 9, Romanò 16, Basic 9, Caneschi 6, Scanferla (L). N.E. Hoffer, Alonso, Recine, De Weijer, Cester, Leal, Gironi. All. Bernardi

ARBITRI: Canessa, Simbari

NOTE - durata set: 25', 32', 33'; tot: 90'.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gas Sales Bluenergy cinica e letale: Siena annientata

SportPiacenza è in caricamento