Questo sito contribuisce all'audience di

Elisabetta Curti promuove la Gas Sales: «Ma abbiamo appena iniziato, bisogna ancora crescere tanto». VIDEO

La numero uno della Gas Sales fra l'esordio in casa di Civitanova e la "prima" di sabato al PalaBanca con Modena. «Il gruppo si crea con il tempo, è necessario fare squadra nel modo migliore possibile»

Elisabetta Curti è al vertice della società biancorossa

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Elisabetta Curti promuove la sua Gas Sales. Al primo giorno di scuola, da remigina che in teoria avrebbe potuto presentarsi timida e impacciata, ha tenuto testa alla corazzata Civitanova e questo per il momento consente di guadagnarsi la sufficienza. Poi, come ha sottolineato Andrea Gardini a fine gara, bisogna ancora crescere come squadra, ma intanto il primo passo è stato indirizzato sulla strada giusta, anche se niente è ancora stato fatto e Piacenza punta a migliorarsi giorno dopo giorno come spiega la numero uno biancorossa.

Tensione e pressione dell’esordio sono alle spalle. Come le hai vissute?

«Ci sono stati momenti – chiarisce la Curti – in cui abbiamo davvero creduto di poter creare grossi problemi alla Lube, come quando ci siamo guadagnati il set point nella seconda frazione. Forse ci è mancato un pizzico di fortuna e magari la convinzione di potercela fare. Dobbiamo lavorare su quello, come ha spiegato bene coach Gardini. E’ necessario trovare i tempi giusti per amalgamarci al meglio e fare squadra, perché il gruppo si crea con il tempo».

Possiamo dire che per questa prima partita la squadra si merita la sufficienza?

«Assolutamente sì. Avevamo di fronte i campioni d’Europa e vicecampioni del mondo, era la nostra gara d'esordio oltretutto con ragazzi arrivati da due giorni a Piacenza. Possiamo solo migliorare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Giornataccia per le piacentine: solo un pari per Nibbiano e Castellana

  • Piacenza-Triestina: 1-2, gli alabardati sbancano il Garilli con la doppietta di Maracchi

  • Piacenza troppo timido sul calciomercato: le rivali comprano, progettano, rilanciano o rinforzano. L'editoriale

  • «La retrocessione in B del Piacenza nel 1994? Non fu colpa del Milan». Galliani fra calcio, ricordi e...Hristo Zlatanov

  • Serie D - Il Fiorenzuola firma un'altra impresa: rimonta la Sammaurese e poi mette la freccia

  • Piacenza - Le Pagelle: Polidori e Corradi sprecano, Bolis mai in partita. Paponi fa 13

Torna su
SportPiacenza è in caricamento