Volley A1 maschile

Elisabetta Curti. «Alla Gas Sales Bluenergy per ora assegno un 7. La rosa attuale è fortissima, lo vedrete mercoledì a Trento»

La presidentessa biancorossa interviene alla quinta puntata di #atuttogas. «Siamo stati anche sfortunati, ma in alcune gare abbiamo steccato. Il rinvio di Civitanova-Modena? Quando avevamo chiesto noi il posticipo i dirigenti della Lube non erano d'accordo»

Elisabetta Curti, massimo dirigente della Gas Sales Bluenergy

«Il voto alla squadra? Un 7, direi che per il momento la nostra è stata una stagione discreta».

Elisabetta Curti assegna la pagella alla Gas Sales Bluenergy e alla vigilia dei quarti di finale play off promuove la formazione biancorossa.

La presidentessa è intervenuta alla quinta puntata di “#atuttogas-Il sesto set” insieme al centrale Davide Candellaro, a Marco Meoni, ex regista di Piacenza, e a Massimo Tarenchi dei Lupi Biancorossi, analizzando nel dettaglio alcune situazioni vissute nel corso della stagione regolare.

GUARDA LA PUNTATA COMPLETA DI #ATUTTOGAS

«Il voto deve tenere conto del fatto che siamo stati anche un po’ sfortunati. C’è stato un avvio in salita in cui ci siamo trovati di fronte subito tutte le avversarie più forti e poi sempre questo assurdo calendario ci ha penalizzato nel finale, perché chi ha incontrato le big all’ultima giornata è stato agevolato».

I problemi maggiori da parte vostra?

«Forse noi abbiamo peccato di ingenuità in alcune gare. Non ho ancora digerito la sfida contro Monza in casa che abbiamo completamente steccato: se avessimo perso anche solo 3-2 sarebbe stata un’altra musica. Ma è tutta esperienza, siamo appena nati e dobbiamo crescere. Lo stiamo facendo, forse troppo in fretta».

Da mercoledì inizia la serie dei quarti di finale contro Trento, come ci arrivate?

«Sento parlare tanto di mercato, ma i ragazzi si stanno giocando la stagione proprio in queste settimane. Si sono fatti un bel mazzo durante l’anno, ora hanno la possibilità di mostrare quello che hanno dentro, senza paura e con il sorriso. Pensiamo a divertici e giochiamocela fino in fondo».

E’ stata una stagione strana anche in tema di regolamenti. Era stato detto che nei play off non si sarebbero potute rinviare partite invece Civitanova-Modena è già stata posticipata.

«Si era partiti con regole che avrebbero dovuto essere uguali per tutti, poi con lo sviluppo delle giornate queste norme sono state modificate. Civitanova ha potuto rimandare la gara con Modena, noi ricordiamo le esternazioni di Cormio quando avevamo chiesto di non giocare il 26 dicembre perché avevamo tre atleti positivi e ogni due giorni il conto aumentava. Eravamo terrorizzati a salire sul pullman per paura di contagiare tutti. In quel caso ci venne incontro la Lega, ma Cormio era contrario, adesso loro con un caso hanno chiesto e ottenuto il rinvio della partita».

Siete entrati con grande decisione in un mondo, quello del volley, che da anni nelle posizioni di vertice è cristallizzato. Pensate di essere una società che dà fastidio?

«Il nuovo spaventa sempre e magari risulta anche antipatico se prova ad alzare la voce. Certamente non tutti ci trovano simpatici, ma ci sta. E’ normale, come nella vita di tutti i giorni».

Si dice che siate molto attivi sul mercato. La squadra del prossimo anno sarà più forte di quella attuale?

«Impossibile, perché quella attuale è fortissima. Lo vedrete mercoledì a Trento»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elisabetta Curti. «Alla Gas Sales Bluenergy per ora assegno un 7. La rosa attuale è fortissima, lo vedrete mercoledì a Trento»

SportPiacenza è in caricamento