rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022

Edoardo Caneschi e la nuova Superlega: «Un torneo difficile e combattuto, le migliori se la giocheranno in pochi punti di differenza». VIDEO

Il centrale della Gas Sales Bluenergy è uno dei cinque biancorossi presenti in questi giorni in palestra agli ordini di Bernardi. «La riconferma? Sono stato molto contento perché mi sono trovato veramente bene con la società, in città e anche con il pubblico»

Sono allenamenti “riservati” quelli che in questi giorni vedono protagonisti i giocatori della Gas Sales Bluenergy. Cinque atleti in campo, Edoardo Caneschi, Enrico Cester, Fabrizio Gironi, Luka Basic e Nicolò Hoffer, a cui si aggiunge Milan Peslac, aggregato al mini gruppo biancorosso che vede più componenti dello staff che giocatori.

In attesa dei Mondiali, che inizieranno venerdì 26 agosto, si lavora tanto sulla tecnica individuale e si punta ad adeguare le condizioni fisiche a quelle degli altri atleti di Piacenza che torneranno dalla rassegna iridata nelle prossime settimane.

Quali sono gli obiettivi personali di Edoardo Caneschi, insieme a Enrico Cester l’unico che aveva già vestito il biancorosso presenta al PalaBanca in questa prima fase?

«Continuare a crescere e dare l’apporto giusto al gruppo per raggiungere obiettivi importanti».

Che squadra e che compagni trovi? Ovviamente adesso molti non sono in palestra con te, ma conosci bene tutti i nuovi giocatori della Gas Sales Piacenza.

«Per il momento c’è gente giovane e con tanta voglia di lavorare. Chi arriverà più avanti ha certamente una maggiore esperienza, sarà bello allenarsi insieme a loro».

Per quanto ti riguarda nella scorsa stagione hai messo in mostra grandi miglioramenti.

«Effettivamente a parte gli stop per covid che abbiamo registrato, e che ci hanno un po’ scombussolato, sono molto contento di come ho finito il campionato».

Sei stato riconfermato in una squadra che punta più in alto rispetto all’anno scorso.

«E’ stata un’ottima notizia, quando me l’hanno detto sono stato molto contento perché mi sono trovato veramente bene con la società, in città e anche con il pubblico».

Che tipo di campionato ti aspetti?

«Un torneo difficile e molto combattuto. Non ci sono squadre che partono nettamente staccate come poteva essere Ravenna lo scorso anno. Ogni partita sarà importante, soprattutto le prime tre-quattro squadre se la giocheranno in pochi punti».

La regular season quest’anno non regalerà pass europei. Questo secondo te cambierà qualcosa per quanto riguarda l’approccio ai play off?

«Non credo. La parte decisiva della stagione sono sempre gli spareggi scudetto; puoi arrivare primo nella stagione regolare ma non è detto che poi tu vinca lo scudetto. Sarà fondamentale arrivare pronti quando inizierà la fase a eliminazione».

Video popolari

Edoardo Caneschi e la nuova Superlega: «Un torneo difficile e combattuto, le migliori se la giocheranno in pochi punti di differenza». VIDEO

SportPiacenza è in caricamento