menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Clevenot prova a superare Simon e De Cecco

Clevenot prova a superare Simon e De Cecco

Candellaro: «Troppe sbavature, ma abbiamo messo in difficoltà Civitanova». Le pagelle

Il centrale biancorosso: «L'inizio è stato così così, dobbiamo capire che contro questi avversari bastano un paio di disattenzioni per perdere»

LE PAGELLE

Baranowicz 6: inizia sfruttando molto i centrali, poi inizia a coinvolgere anche gli attaccanti di palla alta. Quando entra Botto velocizza il gioco, poi esce Finger e deve cambiare nuovamente. E’ il collante di una Piacenza camaleontica

Finger 5,5: non trova grandi soluzioni e soprattutto si intestardisce sul lungolinea facilitando il compito di Civitanova. Dopo tre set senza grossi acuti Bernardi prova altre soluzioni

Candellaro 6: torna titolare e soprattutto in attacco gioca una gara discreta

Mousavi 6,5: immarcabile in attacco. Per quasi un set e mezzo si affida praticamente alla stessa palla ma gli avversari non lo prendono mai. Poi decide di cambiare e continua a migliorare il tabellino. A muro non sempre è composto, ma quando di fronte hai De Cecco è normale andare in difficoltà. Mezzo punto in meno perché al servizio in avvio è un disastro con il lancio, poi trova anche due ace

Russell 5: Civitanova lo prende di mira in ricezione, lui ne risente sia in seconda linea sia a rete. Così dopo un set e mezzo anonimo lascia spazio a Botto. Rientra nella quarta frazione ma non è la serata giusta

Clevenot 6: un avvio quasi da spettatore in attacco, poi inizia a ingranare ma va a sprazzi in tutti i fondamentali. Da buon capitano prova a indicare la strada in difesa

Scanferla 6,5: d’accordo, i battitori di Civitanova non sono nella giornata migliore. Ma si tratta comunque di specialisti di livello mondiale. Leo regge alla grande, dimostra personalità sulle palle scontate e diventa sempre più attento sul secondo tocco

Botto 6,5: quando entra lui cambia il secondo set. Bravura e coraggio sia in ricezione sia in attacco. Ancora una volta dimostra di essere un elemento importante pur giocando poco

Izzo sv: in campo al servizio con l’ordine di tirare forte. Così due battute su tre finiscono in rete

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento