menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Davide Candellaro e, a destra, Alberto Polo, nuovi centrali della Gas Sales Bluenergy

Davide Candellaro e, a destra, Alberto Polo, nuovi centrali della Gas Sales Bluenergy

Candellaro e Polo, un passo alla volta: «Passiamo il turno in Coppa Italia, poi capiremo che ruolo possiamo recitare in campionato»

Presentati ufficialmente i due nuovi giocatori della Gas Sales Bluenergy. Obiettivo: far bene con la maglia biancorossa anche per aprirsi le porte verso le Olimpiadi di Tokyo

In comune hanno il ruolo e la provenienza: due centrali nati entrambi in Veneto, uno a Bassano del Grappa e l’altro a Padova. Per il resto Davide Candellaro è un giocatore che ha già vestito la maglia delle big Civitanova e Trento e in bacheca ha un tricolore, un Coppa Italia, una Coppa Cev e un mondiale per club. Alberto Polo invece dopo essere cresciuto a Trento ha giocato con Ravenna, Molfetta e Padova prima di approdare a Piacenza, per quello che lui stesso definisce «un salto di qualità».

In casa Gas Sales Bluenergy è il giorno della presentazione dei due nuovi centrali a cui la società biancorossa chiede di sommare esperienza, qualità ed entusiasmo. «Trovo nuovi stimoli ed energia per fare sempre meglio» spiega Candellaro, che promuove la prima fase della preparazione. «Mi aspetto una stagione importante – gli fa eco Polo – anche se è indubbio che si tratterà di un’annata strana e particolare». Poi l’ex di Padova entra nel dettaglio: «Per me vestire questa maglia è una grande occasione. Arrivo in una società giovane ma che vuole raggiungere obiettivi importanti, sono sempre più convinto di avere fatto la scelta giusta». Un club, sono le parole di Candellaro, con «basi solide e ben strutturato. Spero di portare a tutti la giusta mentalità, ovviamente con l’aiuto dei miei compagni di squadra che sono giocatori di ottimo livello».

Per ora la preparazione prosegue a buon ritmo e finalmente si iniziano ad affettuare anche i primi test contro formazioni di pari categoria, utili per capire a che punto è la costruzione di una squadra completamente nuova quando mancano poco più di dieci giorni al via della stagione, con la prima gara ufficiale di Coppa Italia.

«Il gruppo – sono le parole di Candellaro – è composto da ragazzi che hanno una grande voglia di lavorare, nessuno si tira mai indietro neppure in allenamento. Le prime partite hanno evidenziato alcuni alti e bassi, ma era assolutamente prevedibile visto che stiamo parlando di un gruppo totalmente rinnovato».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento