Questo sito contribuisce all'audience di

Copra fuori dalla Champions, vince Kazan 3-2

I miracoli sono tali proprio perché non succedono quasi mai e, soprattutto nello sport, devono verificarsi determinate condizioni perché accadano, condizioni che non c'erano nel doppio confronto tra Copra e Kazan. Come da pronostico vincono i...

Poey e Alletti nella gara di andata (cev.lu)
I miracoli sono tali proprio perché non succedono quasi mai e, soprattutto nello sport, devono verificarsi determinate condizioni perché accadano, condizioni che non c'erano nel doppio confronto tra Copra e Kazan. Come da pronostico vincono i russi, forti del 3-0 del PalaBanca hanno bissato anche il match di ritorno e accedono ai playoff a 6 di Champions League.
Parlavamo di condizioni "necessarie" ma questa volta in Russia era come assaltare un carro armato con le fionde; troppo ampio il divario tra le due formazioni, troppo grande l'impresa chiesta ai piacentini che dovevano vincere prima 3-0 o 3-1 e poi il golden set per passare il turno. La notizia però è che il Copra, nonostante la sconfitta, è stata la prima squadra del torneo a strappare un set agli avversari (quando contava veramente), il secondo, dimostrando che i marziani dello Zenit hanno delle debolezze. In realtà Piacenza vince anche il quarto parziale ma qui i giochi erano già aritmeticamente fatti, prima di cedere al tie break.

Dopo un primo set giocato a ritmi vertiginosi da parte di Kazan, in cui il Copra ci capisce poco o nulla sotto i colpi di un Leon a tratti letteralmente incontenibile, la squadra di Radici mette in campo tutto il suo orgoglio nel secondo parziale. Qui il Copra scappa fin da subito, al servizio entrano gli ace e il muro funziona, soprattutto funzionano Zlatanov e Poey che tengono a distanza Kazan. I russi agganciano i biancorossi sul 24 pari e annullano il primo set point, sul secondo commettono un'ingenuità regalando una piccola fiammella di speranza al Copra. Piacenza spera che il set vinto sia come il pugno preso da Ivan Drago in Rocky 4: cioè in grado di smontare le certezze granitiche dell'avversario e magari di aprire qualche crepa dove incunearsi.

Non è così, la reazione dello Zenit è violenta - sportivamente parlando - e in un amen Leon e soci volano sul 10 a 3. Qui si capisce che probabilmente Piacenza ha fatto fin troppo e la partita di fatto si chiude perché nel terzo set, come nel primo, c'è poco da dire: i russi sono superiori in ogni fase, salvano l'impensabile e Leon scarica a terra dei missili, risultato: 25 a 14 e Kazan ai playoff a 6. Nel quarto parziale Piacenza lotta su tutte le palle e alla fine, dopo un punto a punto interminabile e cinque set point divorati, la squadra di Radici vince 32 a 30 guadagnandosi il tie break vinto dai russi. Copra eliminato ma che torna dalla trasferta con qualche certezza in più.

KAZAN-PIACENZA 3-2
(25-13, 24-26, 25-14, 30-32, 15-10)
ZENIT KAZAN: Apalikov 4, Marouf 2, Leon 15, Gutsalyuk 8, Mikhailov 11, Anderson 25; Salparov (L), Sivoshelez 5, Ashchev 6, Poletaev 5, Kobzar 2, Spiridonov 3. All. Alekno
COPRA PIACENZA: Zlatanov 5, Alletti 9, Tavares 1, Massari 5, Ostapenko 4, Poey 7; Mario Junior (L), Papi 1, Marra (L), Ter Horst 17, Tencati 2, Kohut 10. All. Radici
ARBITRI: Todorov (Bul) e Zulfugarov (Aze)
NOTE: Spettatori 2900. Durata set: 20’, 29’, 27’, 37', 15'; tot. 128’

IL FILM DELLA PARTITA

Aggiornamento - Al tie break, ma Kazan ha già passato il turno, si è sul 3-2. Kazan sempre avanti 5-3. Copra che vuole la vittoria e rimane agganciato ai russi, 11-8. Muro Kazan che vale il 14-9. Kazan chiude il tie break 15-10.

Aggiornamento - Piacenza conduce 16-19 il terzo set. Tencati mette giù il 18-20. Piacenza spreca il primo set point. Ace Kazan, 23-24. Erroraccio del Copra, 24-24. Kohut fa 24-25. Kazan annulla ancora, 25 pari. Si va avanti punto a punto, 27 pari. Ora 29 pari. Vince Piacenza il quarto set interminabile, 30-32.

Aggiornameto - In palio non c'è più nulla, Kazan passa il turno. Piacenza però che onora il campo ed è avanti 7-8. L'ace di Khout vale il 9-12. Piacenza sempre avanti 12-14, Kazan ormai ha richiamato tutti i big in panchina ma i biancorossi vogliono comunque ben figurare anche se la partita in termini di obiettivi non ha più nulla da dire.

Aggiornamento - Poey murato per 22-12. Leon fa il 23-13 e poi si guadagna il set point con un ace. Primo annullato, poi Poey sbaglia il servizio e Kazan vince 25-13 il secondo set e accede ai playoff a sei. Copra fuori dalla Champions League.

Aggiornamento - Kazan si riprende e parte fortissimo nel terzo set, 7-2. Russi che reagiscono di rabbia nel terzo set, 10-3. Poey segna, Leon sbaglia il servizio: 12-6. Punto incredibile dei russi che viaggiano spediti, 15-8. Poco da dire, Kazan domina al servizio e a muro e va sul 19-9. Russi che si avviano a vincere il set che li qualificherebbe: 21-12.

Aggiornamento - Dopo il time out Kazan si presenta in campo con due punti e accorcia 14-16. Ora si viaggia con Piacenza avanti 17-15. Zlatanov tiene in corsa Piacenza con il 16-19. Kazan fa il 17 e Leon mura Poey, russi a -1. Copra avanti 19-21. Kohut mette giu il 20-22. Errore al servizio di Ter Horst, Zlatanov spara fuori, ora si è pari 22-22. Botta e risposta, 23-23. Set point Copra. Kazan pareggia ma sul secondo set point i russi commettono un errore e il Copra fa 1-1.

Aggiornamento - Copra che apre il secondo set con due punti, 1-2. Ostapenko fa il 3-1, Ter Horst gioca col muro di Kazan per il 5-1. Poey per il 3-6. Dopo due salvataggi in extremis di Kazan Poey firma anche il settimo punto. Incredibile Leon, dalla seconda linea stende Tavares, 4-7. Copra che continua a condurre nel secondo set, avanti 8-11. Ace del Copra, risponde Kazan, Ostapenko non trova il muro ma poi si rifa e il Copra conduce 10-14. Il Copra pasticcia su un punto facile, Kazan sbaglia al servizio: 12-16

Aggiornamento - Altro ace a servizio per Kazan, che vola sul 21-11. Poey si fa murare il 22-11. Zlatanov per il 22-12. Poey sbaglia al servizio, 23-12, Kazan però chiude 25-13 con Marouf.

Aggiornamento - Kazan parte fortissimo e grazie a due ace di Leon al servizio e alla palla sparata fuori da Poey conduce 5-1. Russi che vanno subito fortissimo, Copra che non trova punti, Mikhailov mette giù l'8-2. Poey dopo il time out fa 8-3, ma Kazan controlla il vantaggio, 11-5. Altri due punti di Leon, russi avanti 15-8. Zlatanov gioca col muro avversario ma Piacenza in generale fatica enormemente a costruire: 18-11.

Aggiornamento - Le squadre di scaldano, alle 16.30 inizia Kazan-Copra, segui la diretta qui su sportpiacenza.it
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Piacenza - Se ne va la "voce" che ci scaldava il cuore allo stadio, ci lascia il mitico Pio Bosini

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento