Questo sito contribuisce all'audience di

Coppa Italia - C'è Vibo fra il Copra Elior e la Final four

Se c’è qualcuno che ritiene una passeggiata la sfida contro Vibo è bene che vada a riguardarsi i precedenti del Copra Elior in Coppa Italia. Chiamatela maledizione, semplicemente sfortuna o magari allergia, fatto sta che nelle otto partecipazioni...

Il gruppo del Copra Elior-4
Se c’è qualcuno che ritiene una passeggiata la sfida contro Vibo è bene che vada a riguardarsi i precedenti del Copra Elior in Coppa Italia. Chiamatela maledizione, semplicemente sfortuna o magari allergia, fatto sta che nelle otto partecipazioni alla seconda manifestazione italiana i biancorossi sono arrivati in due sole occasioni alla Final four. La prima volta (era il 2006) Piacenza arrivò in finale, dove fu battuta da Cuneo, quindi nel 2009 il cammino si fermò in semifinale per mano di Macerata. Poi basta. E proprio contro Vibo la squadra allora allenata da Travica subì una delle delusioni più grandi: era il 2005 e una formazione che in campionato sembrava imbattibile inciampò contro i calabresi nel primo atto ad eliminazione diretta.

FAVORITO - Fin qui i precedenti che devono mettere in guardia, ma se guardiamo solamente al momento attuale mercoledì sera al PalaBanca (si inizia alle 20.30) andrà in scena una sfida in cui il Copra Elior è nettamente favorito. Lo dice la classifica in cui la squadra di Monti ha 19 punti in più degli avversari, lo dicono gli scontri diretti in cui Piacenza ha vinto sia all’andata sia al ritorno perdendo complessivamente due set (uno per gara), soprattutto lo conferma un momento di grande forma dei biancorossi.

ADRENALINA - Il passaggio del turno in Champions ha lasciato qualche scoria ma anche tanta adrenalina, aumentata dal finale di domenica scorsa contro Modena. Piacenza sta bene e non vuole commettere l’errore della scorsa stagione, quando arrivò a un passo dalla qualificazione alla Final four per poi cedere inaspettatamente a Modena.
Monti non ha dubbi per il sestetto: inizierà la squadra capace di eliminare Macerata in Champions, con De Cecco in regia, Vettori opposto, Simon e Fei al centro, Papi e Zlatanov di banda con Marra libero. L’unica incertezza riguarda la panchina, Kaliberda non si è allenato con i compagni a causa dell’infortunio rimediato domenica scorsa e solamente dopo l’ultimo allenamento di mercoledì mattina si saprà se potrà andare in panchina. L’obiettivo è uno solo, la Final four di Bologna dell’8 e 9 marzo; Piacenza può farcela però non deve distrarsi.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • La Pedrini durissima contro Piacenza: «Si sciacquino la bocca prima di parlare di Callipo»

  • Si va verso la prosecuzione dell'attività anche per la Seconda categoria. Per la Terza si deciderà a breve

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento