rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Volley A1 maschile

Una Gas Sales Bluenergy intorpidita alza bandiera bianca di fronte a Cisterna

Dopo tre settimane di stop e con le assenze di Brizard e Stern i biancorossi cedono 3-0 in casa dei laziali

Non ci si inventa niente dopo tre settimane di stop, gran parte delle quali trascorse in casa provando ad allenarsi fra divano e cucina. Non è possibile, altrimenti vorrebbe dire che presentarsi in palestra tutti i giorni è inutile e basterebbe essere campioni con il telecomando per giocare ad alto livello.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Se a questa situazione aggiungiamo anche due assenze importanti come quella del palleggiatore titolare Antoine Brizard (fermato da un virus gastrointestinale) e dell’opposto Toncek Stern (ascesso), in teoria uno che parte in panchina ma in realtà capace in diverse occasioni di cambiare l’esito delle partite, ecco che il disegno della Gas Sales Bluenergy sconfitta 3-0 in casa di Cisterna è completo. Qui non si tratta di cercare alibi o giustificazioni, ma semplicemente di raccontare come stanno realmente le cose.

Detto questo non è nemmeno possibile gettare al vento manciate di occasioni per rendere il compito degli avversari ancora più semplice. Non è pensabile approcciare all’incontro regalando letteralmente il primo set a chi si trova dall’altra parte della rete che, forse pure un po’ sorpreso, non può fare altro che ringraziare. Oppure ripartire alla grande nel secondo parziale, dominarlo per buona parte ma poi consegnare un bel pacco infiocchettato a Cisterna con la possibilità di rimontare e di portarsi avanti 2-0. Così come diventa difficile spiegare azioni in cui la squadra di Bernardi è capace di crearsi tre occasioni per mettere la palla a terra senza mai riuscirci per errori individuali o imprecisioni. Nessuno pretendeva due ore di gioco ad alti livelli, realisticamente dopo quanto passato nell’ultimo periodo sarebbe stato impossibile, però non è nemmeno giustificabile alzare bandiera bianca dopo un’ora e venti. Pesano enormemente i dieci errori di un secondo parziale che avrebbe potuto cambiare l’inerzia della gara, una battuta quasi mai ficcante e una difesa che solamente a tratti si è rivelata efficace. Nella seconda frazione la Gas Sales Bluenergy è partita avanti 12-7 ed è rimasta a condurre con un doppio vantaggio fino al 21-19, per poi vedersi assottigliare lo scarto fino al 23-22. E quali sono gli ultimi punti? Un errore in attacco, un’invasione a muro e un’imprecisione che successivamente permette a Marr di piazzare il diagonale vincente. Certo, quando si va in riserva di ossigeno è impossibile rimanere lucidi, ma l’impressione è che qualcosa in più si potesse obiettivamente fare.

Adesso una settimana di stop prima di tornare in campo mercoledì prossimo alle 19.30 contro Padova. Se il sogno europeo si dovesse concretizzare con il quinto posto in stagione regolare allora sarà necessario spingere con decisione sull’acceleratore.

TOP VOLLEY CISTERNA - GAS SALES BLUENERGY PIACENZA 3-0

(25-17, 26-24, 25-23)

TOP VOLLEY CISTERNA: Baranowicz 0, Maar 12, Zingel 5, Dirlic 19, Rinaldi 8, Bossi 8, Picchio (L), Cavaccini (L), Raffaelli 0. N.E. Saadat, Wiltenburg, Giani. All. Soli

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Pujol 0, Recine 9, Caneschi 5, Lagumdzija 19, Russell 1, Holt 4, Catania (L), Scanferla (L), Rossard 11, Antonov 0, Tondo 0, Cester 1. All. Bernardi.

ARBITRI: Frapiccini, Saltalippi

NOTE - durata set: 23', 31', 29'; tot: 83'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Gas Sales Bluenergy intorpidita alza bandiera bianca di fronte a Cisterna

SportPiacenza è in caricamento