Domenica, 21 Luglio 2024
Volley A1 maschile

La Gas Sales Daiko trova dalla panchina la forza per battere Lisbona e volare in testa al girone di Champions

Leal out, Simon tenuto a riposo, Romanò sostituito dopo pochi scambi, ma i biancorossi con Recine, un ottimo Alonso e un Gironi trascinatore superano 3-0 i portoghesi e balzano al comando del raggruppamento

GSE_banner_322x250_statico-2E’ una Gas Sales Daiko che sa soffrire, non si innervosisce, annulla quattro set point, trova in panchina il trascinatore (Gironi), vince due parziali ai vantaggi e si merita il primo posto nel girone di Champions League che arriva grazie alla contemporanea sconfitta di Ankara sul campo di Berlino.

LA GARA PUNTO A PUNTO

E’ il raggruppamento più equilibrato quello in cui sono capitati i biancorossi e lo dimostra anche la qualità di Lisbona, ultima a zero punti ma in grado di far sudare tutte le avversarie. Oltretutto Piacenza ha anche il merito di conquistare il 3-0 senza poter contare in campo sul principale trascinatore, quel Simon a cui Anastasi concede una serata per rifiatare. Il cubano urla per tutta la gara dalla panchina, perché capisce che c’è bisogno di lui anche in veste di motivatore, mentre sul terreno di gioco viene sostituito alla grande da Alonso bravo a disputare una partita tutta sostanza in attacco, risultando il secondo miglior marcatore di Piacenza con 13 punti.

Non c’è Leal, ancora out e per il quale si parla di un rientro attorno a metà gennaio, Simon è fra le riserve e dopo pochi scambi viene sostituito anche Romanò, non in grande serata e ancora alla ricerca (assolutamente normale) della migliore condizione dopo un lungo stop. Entra Gironi che risulta decisivo sia in attacco sia con il servizio. Proprio dai nove metri l’opposto cambia la partita nel finale di primo set, chiuso con un suo ace, poi si conferma letale anche nella decisiva terza frazione. Definirla la vittoria della panchina è sbagliato, ma solo perché giocatori come quelli citati giocherebbero titolare in tre quarti delle formazioni impegnate in Champions League.

Certo, c’è anche qualche aspetto negativo, come un approccio probabilmente un po’ troppo molle che ha complicato l’avvio di gara e tutta la prima frazione, ma la reazione permette di dimenticarsi di una fase iniziale non perfetta. Piacenza capisce che deve limitare il numero di errori, lo fa alla grande e cambia marcia rimontando lo svantaggio e guadagnandosi l’1-0 che poi indirizza la partita dalla parte dei biancorossi.

Così la Gas Sales Daiko raggiunge quota 9 punti e si lascia tutte le altre avversarie alle spalle, anche se Ankara e Berlino sono distanziate solo di uno e due punti, con i biancorossi che giocheranno in trasferta le ultime due gare del girone in casa delle dirette avversarie. E’ ancora tutto da giocare, ma intanto Piacenza è davanti a tutti.

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA - SPORT LISBOA E BENFICA 3-0

(30-28, 25-21, 28-26)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Recine 10, Gironi 17, Alonso 13, Brizard 4, Santos De Souza 12, Scanferla (L), Simon Aties, Andringa, Romanò 1, Caneschi 9. Non entrati Hoffer, Riffi, Dias. All. Anastasi

SPORT LISBOA E BENFICA: Olivera 1, Bernardo (L), Wohlfahrtstatter 3, Casas (L), Lucas Gaspar 1, Ventura Machado 14, Eshenko 3, Banderò 12, Santos 5, Da Silva Violas 2, Ryuma Oto Aleixo 14, Fevereiro. Non entrati Brito, Marques. All. Matz

ARBITRI: Vinaliev, Geldof

NOTE - durata set: 40', 28', 34'; tot: 102'. Gas Sales Bluenergy Piacenza: Battute sbagliate 13, Vincenti 4. Sporting Lisboa e Benfica: Battute sbagliate 11, Vincenti 6.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gas Sales Daiko trova dalla panchina la forza per battere Lisbona e volare in testa al girone di Champions
SportPiacenza è in caricamento