Questo sito contribuisce all'audience di

Champions - Kazan espugna Piacenza: 3-0

Il 3-0 con cui Kazan supera il Copra Elior in meno di un’ora e venti minuti testimonia con certezza una cosa: questi russi sono più forti di Piacenza. Almeno lo sono stati in una serata in cui i biancorossi mettono la nuca davanti agli avversari...

Vettori di fronte al muro di Kazan (foto cev.lu)
Il 3-0 con cui Kazan supera il Copra Elior in meno di un’ora e venti minuti testimonia con certezza una cosa: questi russi sono più forti di Piacenza. Almeno lo sono stati in una serata in cui i biancorossi mettono la nuca davanti agli avversari solamente in un paio di occasioni, nel finale di primo set (e qui il rammarico c’è) e a metà terza frazione. Solamente due sprazzi in un incontro a lungo dominato dagli ospiti, nettamente superiori al servizio. Nel fondamentale il quadro complessivo è disarmante: Kazan tira molto forte, sbaglia pochissimo e mette in campo sei battitori in salto da urlo, Piacenza risponde con quattro giocatori che utilizzano la jump float e solo raramente creano problemi agli avversari.

SERVIZIO - La differenza non è solo questa, ma è soprattutto questa. Già a ranghi completi la sfida sarebbe stata incerta, se poi a Kazan regali Zlatanov (in tribuna per un problema alla spalla) e anche Fei (debilitato dall’influenza e nel sestetto solo per pochi scambi) la salita diventa troppo ardua. Sia chiaro, nessuna colpa ai sostituti, ma in questo modo la coperta a disposizione di Monti più che diventare corta è simile a un fazzoletto.

SOLIDA - Piacenza ha in campo la formazione teoricamente più solida in ricezione, invece proprio la seconda linea è il fondamentale meno sicuro. Molto per merito degli impressionanti battitori russi («in Italia nessuna squadra tiene questo livello» dirà Monti in sala stampa), in parte anche per qualche imprecisione su palloni non impossibili. Così De Cecco spreca enormi energie a correre dietro al pallone ma riesce raramente a servire Simon, il suo attaccante più pericoloso. Il cubano chiude con il solito mostruoso 89 per cento, ma fra chi sta in campo tutta la gara è nettamente il meno servito proprio a causa della pessima ricezione. L’altro braccio pesante è Vettori, autore di una buona prova ma costretto a cedere di fronte alla coppia Anderson-Sivozhelez, da applausi per continuità e fisicità.

AVANTI - Se poi negli unici due momenti equilibrati gli ospiti si mettono anche a difendere, non solo con il libero ma anche con schiacciatori e opposto, si capisce che per Piacenza non c’è proprio nulla da fare. L’unico vero rammarico è legato al finale di primo set: la rimonta di Piacenza si concretizza con tre punti consecutivi di Simon, poi l’ace di Mikhailov su Papi regala il nuovo sorpasso a Kazan che chiude la frazione iniziale. Chissà se portandosi avanti 1-0 il Copra Elior avrebbe tolto sicurezza agli avversari, di certo lo svantaggio ha messo ulteriore entusiasmo nel motore già perfettamente funzionante dei russi.

Il 3-0 di Kazan vale la prima sconfitta casalinga stagionale del Copra Elior e stoppa l’imbattibilità in Champions che durava dal 2009. Ma l’aspetto più preoccupante è che riduce enormemente le possibilità della squadra di Monti di agguantare la Final four di Ankara. Per raggiungere la Turchia i biancorossi dovranno vincere 3-0 o 3-1 mercoledì prossimo in trasferta e quindi aggiudicarsi anche il golden set. Servirà un’impresa.

COPRA ELIOR PIACENZA - ZENIT KAZAN 0-3
(23-25, 22-25, 22-25)
COPRA ELIOR PIACENZA: Marra (L), Le Roux, Papi 8, Fei 2, Kaliberda 13, Simon Aties 10, Tencati 5, Vettori 11, De Cecco 1. Non entrati Partenio, Smerilli, Husaj. All. Monti.
ZENIT KAZAN: Anderson 13, Apalikov 1, Sivozhelez 16, Volkov 6, Grbic 4, Yakovlev, Abrosimov 3, Verbov (L), Babichev, Mikhailov 13. Non entrati Mochalov, Kobzar. All. Alekno.
ARBITRI: Gerothodoros Epaminondas - Pobornikov Bo.
NOTE - durata set: 25', 27', 26'; tot: 0'. Copra Elior PIACENZA: Battute errate 10, Ace 3. Zenit KAZAN: Battute errate 14, Ace 9.

Il film della gara
Aggiornamento - Tencati non mette a terra il 18-19 e Kazan vola ancora a più 2, poi Vettori gioca bene sul muro a tre di Kazan per il 19-20. Kaliberda ha fra le mani la palla del pareggio ma viene murato: 19-21. Recuperare due punti a questi russi è complicatissimo, soprattutto nel finale di partita. Mikhailov piazza l’ace, poi chiude Shivozhelez per il meritato 25-22.

Aggiornamento - Tre muri consecutivi e un ace di Papi portano la parità a 10, poi Tencati manda in rete con il servizio il nuovo vantaggio russo: 12-11. Simon porta avanti il Copra Elior 13-12 e poi la battuta di Vettori costringe Grbic all'errore per il 14-12 Piacenza. Poi sbaglia anche De Cecco e Kazan è 14-14, quindi i russi mandano fuori la battuta del 16-15 biancorosso. Vettori attacca out, Kaliberda subisce un ace e gli ospiti sono già 18-16

Aggiornamento - Al cambio di campo dopo il 2-0 c’è qualche scintilla e Shivozhelez si prende un cartellino giallo. Ma i russi non si innervosiscono e continuano a picchiare al servizio; quando Papi subisce il muro a uno Kazan è avanti 8-5. Kazan vola 10-6 e Monti chiama tempo, ma la gara sembra definitivamente segnata

Aggiornamento - Marra subisce due ace consecutivi da Anderson per il 22-18 russo, poi Tencati mura a uno l'americano con il punto che vale il 19-22. Non serve, Vettori spara out il servizio del 20-24, quindi Mikhailov chiuderebbe per il 25-21 ma si vede fischiare l'invasione del 22-24 prima che Abrasimov metta a terra il 25-22

Aggiornamento - Kaliberda piazza a terra il 13-16, ma Abrosimov riporta subito le distanze prima di mandare in rete il servizio del 15-18. Papi potrebbe rigiocare il 16-18 ma manda fuori la palla che consegna il 19-15 a Kazan. Tencati mura Mikhailov per il 17-19, poi Kaliberda mette a terra il diagonale del 18-19 e poi si vede difendere la palla del pareggio subito messa a terra da Mikhailov: 18-20

Aggiornamento - Piacenza adesso ci prova, ma il gap da recuperare è grande. Kaliberda mette a terra l’11-14, quindi la coppia De Cecco-Simon firma il 12-15 e Vettori manda in rete il servizio del 12-16

Aggiornamento - Kazan è nettamente superiore in rigiocata, difende bene anche quando si trova di fronte il muro a tre conquista il punto. Poi arriva l’ace su Papi per l’11-5 russo; lo stesso Papi mura Mikhailov per l’8-12 ma Piacenza è ancora lontana

Aggiornamento - Si riparte e Fei inizia in panchina con Tencati in campo. Un errore di Vettori e il doppio ace di Anderson consegnano il 4-0 a Kazan. Piacenza crolla in ricezione e arriva il 6-0 dei russi con il muro su Kaliberda. Piacenza prova a rislire, ma gli ospiti riescono anche a difendere e trovano l'8-3 che sembra indirizzare anche la seconda frazione

Aggiornamento - Monti chiama tempo per fermare la serie al servizio di Mikhailov, quindi Kazan mura per la prima volta Simon per il 23-21. Le Roux entra ma tira fuori il servizio del 24-22, poi sbaglia anche Sivozhelez ma, sul servizio-bomba di Simon, Anderson riceve bene e poi mette a terra il 25-23 con il muro a tre biancorosso piazzato

Aggiornamento - Entra Tencati per Fei, ma sono la battuta di Simon e l’attacco di Papi con il muro a due piazzato a consentire a Piacenza di restare in partita sul 14-16. Vettori, fino a questo momento molto positivo, ha la palla del 17-18, ma Verbov difende alla grande permettendo di rigiocare a Mikhailov il 19-16. Un gran pallone di Kaliberda dopo la difesa di De Cecco riporta il 18-20 e Simon firma il -1 dopo una grande battuta di Vettori e poi il 20-20 e il soprasso del 21-20. Ma Kazan recupera e l'ace di Mikhailov su Papi consegna il 22-21 ai russi

Aggiornamento - Sivozhelez non trova la misura giusta sul muro biancorosso e Piacenza arriva a un passo: 12-13. Ace dello stesso attaccante su Papi per il 15-12 Kazan che poi chiude anche con una palla difficile per il 16-12 che permette agli ospiti di scappare

Aggiornamento - Ancora problemi per Kaliberda in ricezione e Kazan attacca senza problemi il 12-9, con Monti che chiama tempo. Con un muro così alto se la ricezione non funziona diventa difficilissimo e Kaliberda al momento fatica parecchio in seconda linea

Aggiornamento - Si inizia con un ace di Fei, poi due muri russi portano la parità a 3. Piacenza non parte benissimo in ricezione, Grbic invece può giocare con la palla sulla testa e trova due pipe senza muro. Poi arriva l’ace di Simon e Piacenza è avanti 6-5. Ma un paio di imprecisioni del Copra Elior consentono agli ospiti di portarsi 8-6 con un attacco di Grbic

L'attesa è finita, inizia Copra Elior-Kazan. Dal confronto fra biancorosso e russi uscirà una delle tre formazioni che terranno compagnia ad Ankara nella Final four di Champions in programma il 22 e il 23 marzo in Turchia.
Subito la brutta notizia: Hristo Zlatanov non è tra i dodici chhe prenderanno parte alla partita. Un'infiammazione alla spalla impedisce al capitano di fornire il proprio contributo e ne mette in dubbio la presenza anche per la gara di ritorno. C'è invece Alessandro Fei, negli ultimi giorni costretto a letto dall'influenza. Monti schiera dunque De Cecco in regia, Vettori opposto, Simon e Fei al centro, Kaliberda e Papi di banda con Marra libero.
Segui il live su www.sportpiacenza.it
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento