rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Volley A1 maschile

Champions - Il Copra Elior rischia solo per un set

Il Copra Elior annulla anche un set point nella terza frazione ai bulgari del Dupnitsa, ma è uno dei pochissimi momenti in cui i biancorossi rischiano in un 3-0 (25-15, 25-21, 26-24) che porta solamente aspetti positivi in casa di Piacenza...

Il Copra Elior annulla anche un set point nella terza frazione ai bulgari del Dupnitsa, ma è uno dei pochissimi momenti in cui i biancorossi rischiano in un 3-0 (25-15, 25-21, 26-24) che porta solamente aspetti positivi in casa di Piacenza. Innanzitutto i tre punti, fondamentali per una classifica che vede la formazione di Monti a una sola lunghezza di distanza dalla capolista Tours, con cui probabilmente si giocherà la qualificazione al PalaBanca. Quindi la possibilità per il tecnico di mandare in campo quasi tutta la rosa a disposizione, consentendo ai titolari di riposare in vista dei prossimi due impegni di campionato e allo stesso tempo a chi finora ha giocato meno di mettere nelle braccia qualche pallone pesante.

CONFERMA - Al termine del girone di andata e appena prima della sosta per la Grand Champions Cup arriva la conferma di quanto si sapeva alla vigilia: la qualificazione sarà una storia a due fra Piacenza e Tours. Lubjana potrebbe dare fastidio ma senza ambire al secondo turno, mentre i giovani bulgari al momento sembrano ancora un po’ troppo acerbi per creare seri problemi alle altre formazioni.
Contro il Dupnitsa il rischio principale era quello di sottovalutare l’impegno con un avversario finora a quota zero anche nel conto dei set vinti. Piacenza in avvio non commette l’errore e infatti il primo set fila via liscio, con Vettori che passa sopra alle mani avversarie (molto buona la sua prova complessiva), Fei come al solito senza problemi in attacco e un muro a livelli eccellenti. Non c’è storia e Monti ne approfitta per chiamare in causa anche chi è partito dalla zona delle riserve. Spazio a Partenio per De Cecco, poi dentro Le Roux per Fei quando anche il secondo set sembra deciso. Invece nel finale della seconda frazione arrivano le prime avvisaglie delle difficoltà che emergeranno nel parziale successivo. Avanti 20-12 Piacenza concede agli ospiti di rigiocare la palla sul 20-22, ma quando conta i biancorossi dimostrano la propria superiorità.

SI CAMBIA - Al cambio campo Fei e Simon indossano la tuta, dentro Le Roux (da centrale dopo la positiva esperienza come opposto domenica a Modena) e Tencati. Il Copra Elior abbassa il livello di guardia, il Dupnitsa non aspetta altro e cresce l’adrenalina nel gruppo di bulgari, piuttosto numeroso, presente al PalaBanca. Il break a metà parziale regala il vantaggio agli ospiti fino al 16-13, quindi Piacenza inizia a rosicchiare punti ma sono gli avversari che arrivano prima a 24. Poi il servizio tattico di De Cecco e due muri di Le Roux ripristinano i valori consegnando il 3-0 ai biancorossi.

COPRA ELIOR-DUPNITSA 3-0
(25-15, 25-21, 26-24)
COPRA ELIOR: Papi 10, Fei 6, Vettori 14, Kaliberda 9, Simon 5, De Cecco 6; Marra (L), Le Roux 7, Partenio, Tencati 1. Ne: Smerilli e Husaj. All. Monti
MAREK UNION DUPNITSA: Elchinov 6, Apostolov 9, Kadankov 2, Yordanov 6, Trifonov 3, Giorgiev 4; Bozhilov (L), Peev, Velichkov, Mandzhokov 10. Ne: Ivanov e Velokov. All. Naydenov
ARBITRI: Muha e Twardowski
Note: spettatori 1100, incasso 3200

Il film della gara
Aggiornamento - Le Roux mura Apostolov per il 16-18, poi l’errore dei bulgari riporta Piacenza in gara: 17-18

Aggiornamento - Il Dupnitsa guadagna un mini break grazie a un ace e a un errore di Vettori su palla non perfetta: i bulgari conducono 14-11 e poi al secondo stop tecnico sono ancora avanti 16-13

Aggiornamento - Monti cambia i centrali: fuori Simon e Fei, dentro Le Roux e Tencati. Proprio un ace del francese consegna il 3-1 ai biancorossi, mentre il muro del piacentino porta Piacenza 6-3. L’arbitro non vede una palla out dei bulgari che successivamente pareggiano a 6 e si portano al primo seto avanti 8-7

Aggiornamento secondo set - Copra Elior-Dupnitsa 2-0 (25-15, 25-21) La seconda frazione è più equilibrata di quella iniziale, anche se Piacenza resta quasi sempre avabti. Ottiene un break importante arrivando fino al 20-12, poi però si distrae e permette al Dupnitsa di arrivare a giocarsi anche il 20-22. Con Le Roux in campo nel finale al posto di Fei, Piacenza chiude 25-21 con Kaliberda

Aggiornamento - Il Copra Elior sul 20-12 pensa di avere già chiuso il parziale e si distrae, il Dupnitsa fatica ad approfittarne, ma i regali dei biancorossi valgono il 20-16 che suggerisce a Monti di chiamare tempo. Pochi istanti prima dello sto, dentro Le Roux per Fei al centro

Aggiornamento - Ancora il muro permette al Copra Elior di allungare. Quello di Papi vale il 17-12, Simon mette a terra il 18-12, quindi i bulgari calano sbagliando il pallone che regala il 19-12

Aggiornamento - Piacenza si scrolla di dosso gli avversari con il muro di Simon per il 15-11, poi è De Cecco a prendersi la responsabilità del 16-12 sfruttando un attacco diretto

Aggiornamento - L’avvio di secondo set è equilibrato, i bulgari provano a restare in partita coinvolgendo anche il gruppetto di tifosi che li sostiene. Quando Fei al servizio piazza un mini break lanciando Piacenza 12-10 il tecnico ospite chiede immediatamente tempo per interrompere la serie positiva

Aggiornamento - Per la prima volta il Dupnitsa passa in vantaggio sul 4-3 del secondo set con un mani e fuori sui biancorossi. Poi Piacenza proprio con il muro (di De Cecco) si riporta avanti 5-4, quindi l’ace di Simon regala il 7-5 ai padroni di casa che alla prima sosta tecnica sono avanti 8-7

Aggiornamento primo set - Copra Elior-Dupnitsa 1-0 (25-15) Tutto facile nella prima frazione per il Copra Elior, che non rischia nulla per tutta la frazione e chiude lasciando gli avversari a 15. Monti dà spazio anche a Partenio, che entra al posto di De Cecco senza accusare l'emozione da Champions.

Aggiornamento - Piacenza c’è anche in difesa: doppio recupero di Kaliberda e Vettori con Papi che sfrutta il muro a tre mettendo a terra dalla seconda linea il pallone del 18-9 che lancia Piacenza verso l’1-0

Aggiornamento - De Cecco è particolarmente ispirato, così come Vettori che in più di un’occasione passa sopra al muro e quindi è letale dalla seconda linea per il 16-9 che porta al secondo tempo tecnico

Aggiornamento - I bulgari commettono qualche errore di troppo, Piacenza ringrazia e si porta 11-6

Aggiornamento - Buona partenza del Copra Elior, che grazie al positivo avvio in attacco si porta 8-5 nonostante un paio di errori gratuiti

Copra Elior in campo al palaBanca per la terza gara del girone eliminatorio di Champions League contro il Dupnitsa. Monti propone il sestetto consueto: Zlatanov è out per il problema al polso, dunque spazio a De Cecco in regia, Vettori opposto, Simon e Fei centrali, Papi e Kaliberda schiacciatori con Marra libero.
Segui il live su www.sportpiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Champions - Il Copra Elior rischia solo per un set

SportPiacenza è in caricamento