Questo sito contribuisce all'audience di

Champions - Copra, parte la caccia all'Europa

Si riparte anche in Europa. E si entra dalla porta principale, quella Champions League da tre stagioni di proprietà delle squadre russe e dal lontano 2008, dall’indimenticabile finale di Lodz, sogno proibito dei biancorossi. Il Copra (dalla serata...

Il capitano Hristo Zlatanov (foto Corsi)
Si riparte anche in Europa. E si entra dalla porta principale, quella Champions League da tre stagioni di proprietà delle squadre russe e dal lontano 2008, dall’indimenticabile finale di Lodz, sogno proibito dei biancorossi. Il Copra (dalla serata di ieri Ardelia è diventata il passato) riapre all’Europa le porte del PalaBanca affrontando mercoledì alle 20.30 i rumeni del Costanza delle vecchie conoscenze Zhekov, autore di una sfortunata stagione a Piacenza, e Simeonov, che in biancorosso ha lasciato ottimi ricordi e spesso da ex ha punzecchiato la difesa emiliana.

PERCORSO - Il passaggio del primo turno è l’obiettivo minimo richiesto dalla società, e sulla carta il traguardo non è impossibile. Obbligatorio però uscire bene dai blocchi, per evitare di trovarsi con l’obbligo di vincere già dalla trasferta di Roeselare in calendario fra due settimane. Delle quattro compagini impegnate nel girone (l’altra è Lugano), la prima è sicura di passare il turno e anche la seconda ha ottime possibilità, visto che fra qualificazioni dirette e il ripescaggio che andrà a colmare il vuoto lasciato dall’organizzatore della Final four solamente la peggiore dei sette raggruppamenti sarà esclusa dalla fase a eliminazione.

VITTORIA - Radici non si nasconde, carica la squadra e afferma che questa Piacenza può anche vincere la Champions. «Abbiamo una rosa adatta all’impegno europeo, ovviamente senza mancare di rispetto ad avversari validissimi quali russi, turchi e polacchi, oltre alle italiane». Un modo per portare entusiasmo in un momento particolare, viste le note vicende societarie, ma anche una considerazione dettata da un’analisi tecnica realistica.
Il regolamento europeo non prevede limite per gli stranieri, dunque non ci saranno problemi anche per l’eventuale ingresso di Ter Horst in banda o di Tavares in regia, qualora dovesse esserci la necessità per far riposare i titolari. Il sestetto iniziale comunque sarà lo stesso delle ultime gare, con Vermiglio in palleggio, Le Roux opposto, Kohut e Ostapenko centrali, Papi e Zlatanov di banda e Mario Junior libero, mentre i dubbi sono sui due che andranno in tribuna, visto che in Champions bisogna consegnare all’arbitro una distinta di dodici giocatori. Praticamente certa l’assenza di Page, colpito da un attacco influenzale e assente all’allenamento di rifinitura, solo mercoledì sera si capirà chi seguirà la partita accanto a lui seduto a fianco dello scoutman.

CAPOLISTA - «I rumeni - spiega Radici - sono una formazione che in campionato sta facendo benissimo, attualmente si trovano al comando e possiamo dire che hanno la possibilità di concentrarsi esclusivamente sulla Champions visto che da qualche stagione dominano senza grossi patemi in patria. Oltre a Simeonov e Zhekov ci sono altre vecchie conoscenze del volley italiano, come lo schiacciatore serbo Janic e il pari ruolo Petkov. Una formazione equilibrata che dovremo affrontare con grande attenzione».

ESORDIO IN CHAMPIONS PER IL THE BEST
Le tre sfide casalinghe incluse nell’abbonamento stagionale del Copra permetteranno agli uomini di coach Radici di rappresentare un’eccellenza riservata esclusivamente al territorio piacentino, ovvero la Coppa Piacentina.
Il Consorzio Salumi Dop Piacentini ha abbracciato questa iniziativa con l’obiettivo di esportare e far conoscere la cultura dei sapori e dei gusti tipi ci del territorio emiliano anche al di fuori del territorio italiano sfruttando l’opportunità degli incontri di Champions League e la relativa conoscenza con diverse nazionalità.

Il progetto si concretizza nell'offrire la possibilità ai club esteri di assaggiare questo meraviglioso prodotto della nostra terra: la squadra straniera che scenderà sul campo del PalaBanca, nella fase del saluto iniziale e a giocatori schierati in campo, riceverà sottorete in regalo un cesto di prodotti piacentini.
L'iniziativa però non si limiterà alla consegna del presente alla squadra ospite ma si estenderà infatti anche alla premiazione a cura del Presidente del Consorzio Salumi Dop Piacentini Antonio Grossetti, a fine di ogni incontro, dell'atleta votato come il The Best della partita e al fortunato tifoso che verrà sorteggiato tra i votanti.
Sarà quindi l’occasione per divulgare e far conoscere in Europa l’unione di due prodotti piacentini e per portare il più in alto possibile il nome della nostra terra e di alcuni dei suoi migliori prodotti.

«ll Consorzio Salumi DOP Piacentini è felice di poter partecipare a questi importanti appuntamenti sportivi che portano il nome di Piacenza all'attenzione a livello Europeo – ha sottolineato il Prof. Belli, Direttore del Consorzio Salumi DOP Piacentini - L'augurio del nostro Consorzio è che la Coppa D'Oro, recentemente assegnata al Copra volley, possa  essere di buon auspicio per la conquista della Champions League. I salumi DOP Piacentini, che accompagneranno le partite, rappresentano la bandiera   di un territorio ricco di una lunga storia enogastronomica che da sempre lo contraddistingue».
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento