Questo sito contribuisce all'audience di

Champions - Copra, adesso il cammino si complica

Adesso ci sarà da sudare. Perché se nelle prime due gare di Champions conquisti solamente due punti è impossibile sperare di avere un cammino in discesa. Il Copra si arrende anche ai belgi del Roeselare dopo avere gettato al vento un'occasione...

Champions - Copra, adesso il cammino si complica - 1
Adesso ci sarà da sudare. Perché se nelle prime due gare di Champions conquisti solamente due punti è impossibile sperare di avere un cammino in discesa. Il Copra si arrende anche ai belgi del Roeselare dopo avere gettato al vento un'occasione importante in trasferta. Avanti 2-1 e a due punti dal match si sono fatti rimontare venendo poi sconfitti al tie break. Il rammarico è grande perché ancora una volta, come nella sfida d'esordio con il Costanza, i biancorossi hanno dimostrato di potersela giocare alla pari con gli avversari.

COMPLICATO - D'altronde si sapeva già alla vigilia, quando qualche mese fa sono stati sorteggiati i gironi: tutto dipenderà dai biancorossi. Il problema è che l'avvio della Champions è coinciso con il momento più difficile da inizio campionato: la formazione di Radici attraversa un momento di seria difficoltà che l'ha portata a subire la quarta sconfitta consecutiva nel giro di pochi giorni fra impegni continentale e campionato.

SPRAZZI - Giocano anche sprazzi di bel gioco i piacentini, perché gli elementi capaci di mettere sotto gli avversari ci sono. Poi però a un certo punto cala il buio e quando dall'altra parte della rete hai compagini come il Roeselare, che non mollano di un centimetro, anche solo tre minuti di sosta diventano fatali. E' successo questo a Piacenza, durante il primo set (con tre errori consecutivi a metà frazione) e soprattutto nel finale di partita. Nel quarto, terminato ai vantaggi con un errore di valutazione di Mario Junior su un servizio jump float e un'invasione, e nel quinto, con una nuova imprecisione in ricezione.
Il risultato: Roeselare allunga in classifica, probabilmente lo farà anche Costanza impegnata con Lugano. Da adesso i biancorossi non potranno più permettersi distrazioni se non vorranno salutare l'Europa molto prima di quanto preventivato.

ROESELARE – PIACENZA 3-2
(25-22, 22-25, 23-25, 26-24, 15-12)
KNACK ROESELARE: Tervaportti 5, Rousseaux 15, Coolman 7, Tuerlinckx 22, Verhanneman 6, Paulides 11; Dejonckheere, Van de Velde, Van Hirtum 6. Ne: D'Hulst, Dedeyne e Claes (L). All. Rousseaux
COPRA PIACENZA: Papi 11, Ostapenko 11, Le Roux 28, Zlatanov 16, Kohut 14, Vermiglio 3; Mario Junior (L), Marra, Alletti 2, Massari. Ne: Ter Horst e Tavares. All. Radici
ARBITRI: Isajlovic (Aut) e Marenc (Fra)
NOTE: Durata set: 25’, 27’, 31’, 30’, 16'; tot. 129’.

RADICI: «SIAMO STATI CORAGGIOSI»
Il tecnico Radici ovviamente non è soddisfatto dopo la seconda sconfitta in altrettante gare di Champions, ma trova comunque lati positivi nella prestazione del Copra. «Siamo dispiaciuti - spiega - perché la prestazione della squadra è stata coraggiosa e ci ha permesso di rimanere in partita fino all'ultima palla. Ancora una volta paghiamo con una sconfitta ed è l'unico rammarico vero in una prestazione positiva come mentalità e in molti fondamentali».

La gara punto a punto
Aggiornamento – Zlatanov subisce il muro dell'11-10 Roeselare, poi arriva l'ace del 12-10 su una jump float che cade fra Papi e Mario Junior. I padroni di casa mandano out l'11-12. Le Roux manda in rete il servizio del 13-11, Kohut recupera un punto m,a non basta, con i padroni di casa che chiudono 15-12

Aggiornamento – Zlatanov subisce il muro dell'11-10 Roeselare

Aggiornamento – Le Roux attacca sull'asta e i belgi sono nuovamente avanti 9-8, prima che Zlatanov pareggi, poi un nuovo errore belga regala il 10-9 alla squadra di Radici

Aggiornamento – Muro su Papi e il Roeselare va avanti 7-6, poi Tuerlinckx sbaglia l'attacco e un nuovo errore belga a rete consegna l'8-7 al Copra

Aggiornamento – Radici inserisce Alletti per Ostapenko dal primo punto e subito arriva il muro del centrale per l'1-1. La pipe di Zlatanov vale il 4-4, poi Kohut trova l'ace del vantaggio prima di spedire il servizio in rete

Aggiornamento – Il diagonale di Papi vale il 23-22, i belgi pareggiano e trovano l'ace su Mario Junior che valuta erroneamente il servizio del 24-23 belga. Ostapenko annulla il set point ma poi arriva l'invasione del 26-24 belga

Aggiornamento – Il diagonale di Papi vale il 23-22, i belgi pareggiano e trovano l'ace su Mario Junior che valuta erroneamente il servizio del 24-23 belga

Aggiornamento – Piacenza trova il mini break sul 18-16 ma due scambi dopo è ancora parità. Le Roux manda fuori il 20-19 ma Kohut pareggia e il francese trova l'ace fortunoso del 21-20 Copra. Gran muro a uno di Kohut per il 22-21, ma Zlatanov sbaglia il servizio del 22-22

Aggiornamento – Il Roeselare trova il punto del 13-11 contestatissimo: dopo aver attaccato il belga colpisce la rete ma l'arbitro non se ne accorge facendo imbufalire i biancorossi. La partita si scalda e i padroni di casa protestano senza motivo sul successivo pallone di Papi che vale il 13-14, quindi ancora Samuele trova il mani e fuori per il 16-15

Aggiornamento - Stavolta il Roeselare parte meglio e Piacenza ha qualche problema sui tempi a muro, così al primo stop i padroni di casa sono avanti 8-6

Aggiornamento – Roeselare pareggia a 20 con un muro su Papi, Le Roux riporta Piacenza avanti e il muro di Vermiglio regala il 22-20. Ancora Le Roux per il 23-21, il francese non chiude due volte ma poi sbagliano i belgi per il 25-23

Aggiornamento – Il servizio di Ostapenko propizia il 18-15 di Kohut, quindi Le Roux trova un difficilissimo 19-16. I belgi non mollano e risalgono fino al 19-20 obbligando Radici a fermare il gioco

Aggiornamento – Il servizio di Zlatanov prima vale punti diretti, poi consente a Papi di giocare il 13-10. le Roux subisce il muro del 13-14 ma mette a terra il pallone successivo, quindi Papi trova la magia del 16-14

Aggiornamento – A quota 5 le due squadre sono ancora appaiate, poi un errore su una difesa non impossibile porta avanti il Copra 7-6, ma allo stop tecnico l'attacco out di Zlatanov consegna ai padroni di casa l'8-7. Poi un ace di Le Roux e un muro di Kohut valgono il 10-8

Aggiornamento – I belgi hanno l'occasione di attaccare per il meno 1 ma mandano in rete il 17-14, poi Papi dalla seconda linea mette a terra il 19-16 e Le Roux porta Piacenza per primo a 20 con gli avversari a tre lunghezze di distanza. Quando papi spedisce fuori il diagonale Roeselare è 20-22, attacca out anche Le Roux il 21-22. Poi Ostapenko in attacco e Papi a muro firmano il 24-21 quindi chiude Le Roux 25-22

Aggiornamento – Muro di le Roux e Piacenza sembra aver preso l'abbrivio giusto con l'11-7, poi inizia una serie di errori al servizio e quando sbaglia Zlatanov in attacco Roeselare risale 10-12. Ancora il capitano si guadagna il 14-10 e allo stop Papi firma il 16-13

Aggiornamento – Ace di Le Roux e Piacenza è 5-2, poi ancora il francese dalla seconda linea e il Copra è avanti 6-3, che diventa 7-3 con l'errore belga e quindi vermiglio decide di seconda intenzione l'8-4

Aggiornamento – Altro ace di Ostapenko e 19 pari, poi però Piacenza rallenta e un'imprecisione consente al Roeselare di volare 22-20. Le Roux accorcia ma Kohut manda out il 24-21 e ancher, senza forzare, il servizio del 25-22 belga

Aggiornamento – Ace e i belgi sono avanti 19-15 con Radici che chiama tempo, replica Ostapenko e Piacenza è a meno 2: 17-19. Il muro di Kohut riporta i biancorossi in partita con il 18-19

Aggiornamento – Ancora Le Roux in diagonale firma l'11-9 ma i belgi non si staccano e anzi un errore del francese vale la parità a 11. Piacenza tiene il cambiopalla, Papi trova il diagonale del 14-13 ma quando Zlatanov manda out la pipe i belgi sono avanti e aumentano con il muro del 16-14 su le Roux

Aggiornamento – Le Roux manda fuori in bagher il 5-4 Roeselare ma poi guadagna la parità e Kohut mette a terra l'ace del 7-5 prima che Roeselare sbagli il servizio dell'8-6 Piacenza

Copra in campo a Roeselare nel secondo turno di Champions League; Radici manda in tribuna Tencati e Page e porta in panchina Marra come schiacciatore. Partono in sestetto Vermiglio in regia, Le Roux opposto, Ostapenko e Kohut centrali, Papi e Zlatanov di banda con Mario Junior libero.
Segui il live su www.sportpiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento