Questo sito contribuisce all'audience di

La Pedrini durissima contro Piacenza: «Si sciacquino la bocca prima di parlare di Callipo»

La presidente di Modena sceglie facebook per attaccare i biancorossi sul caso Baranowicz

Catia Pedrini, presidentessa di Modena

Durissima presa di posizione di Catia Pedrini sul caso Baranowicz. La presidente di Modena sceglie facebook per esprimere il proprio parere e critica in modo molto aspro Piacenza. Dopo aver iniziato con “So che forse non mi compete, so che forse non converrebbe espormi”, la Pedrini (nella notizia riportata da Volleyball.it) scrive, riferendosi alla situazione del nuovo regista biancorosso: “Arriva una società che lo vuole subito e subito vuole metterlo in campo. Ma esistono dei regolamenti federali: giusti, sbagliati, non intendo entrare nel merito. Ma validi per tutti. Se il giocatore ha scelto mesi fa di aprire un contenzioso con la società, nella fattispecie la Tonno Callipo, è difficile possa ritenere un diritto che la Tonno Callipo faccia “la cortesia” di un nulla osta con l’ulteriore aggravante di una visita medica fatta a Piacenza che, in caso di problemi, lascerebbe le responsabilità, civili e penali, sulla Tonno Callipo”.

Qui arriva l’affondo: “Ci si trova di fronte a una questione in cui si sono usati, a sproposito, toni e modi sopra le righe. Troppo per quello che è il nostro mondo. Callipo ne fa una questione di principio? In effetti i principi non esistono quasi più. Quasi. Ma si è sentito offeso e la sua dignità non va messa in discussione. Vergogna? A chi? Ai prezzolati? Alle vittime di se stessi? A chi vuole qualche like?”.

Ma la numero uno di Modena va oltre. “Due società hanno gonfiato i prezzi di mercato del 30-40 per cento in tre-quattro anni. La pallavolo, a parte per Perugia e Lube, non è più sostenibile. Ora pare che Piacenza possa o voglia partecipare a questa asta dissennata. Benissimo. Ma che non si tocchi il nome di Pippo Callipo. Che tutti, prima, si sciacquino la bocca col sapone di Marsiglia. Poi giochino come sanno, come possono, come vogliono. Resteranno in due forse tre, forse quattro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento