Volley A1 maschile

Bluenergy Daiko scintillante: esagera, vince 4-0 con il Montpellier e vola in semifinale di Cev

I biancorossi giocano una partita eccellente, non lasciano mai respirare gli avversari e approdano al penultimo atto della manifestazione contro i belgi del Roeselare

GSE_banner_322x250_statico-2Forse è la miglior Bluenergy Daiko della stagione. Di certo è la più solida, quella che con una difesa superlativa dimostra di avere un’infinita voglia di vincere. Una squadra ricca di fuoriclasse capaci di trasformarsi anche in gregari e poi tornare decisivi, tutto nell’arco di una partita.

LA GARA PUNTO A PUNTO

L’esempio è Robertlandy Simon: il cubano gioca una gara sotto i suoi standard, ma si mette senza fiatare al servizio della squadra e quando conta, al golden set, firma i punti fondamentali chiudendo l'incontro con due ace. Perché è nei momenti decisivi che si vedono i campioni.

Non bastava il 3-0 alla Bluenergy Daiko per passare il turno e qualificarsi alle semifinali di Coppa Cev, così i biancorossi esagerano e vincono quattro set, mandano in soffitta la brutta prova dell’andata e continuano il percorso europeo affrontando in semifinale i belgi del Roeselare, con l'andata in programma tra il 7 e 9 marzo in trasferta e il ritorno mercoledì 15 al PalabancaSport.. Gli spettri della scorsa settimana sono chiusi a chiave nell’armadio e se tre indizi fanno una prova Piacenza è vicinissima a lasciarsi alle spalle il periodo buio passato a cavallo di gennaio e febbraio fra Superlega e Europa. Dopo la bella prova contro Milano arriva la conferma con il Montpellier, di certo non il Brasile ma neppure l’ultima arrivata. E questa volta, una delle poche in stagione, il motore non si inceppa neppure per un set. Modificando leggermente una vecchia pubblicità, Piacenza inizia forte e finisce presto, ma soprattutto ha il grande merito di non rallentare mai in nessun fondamentale.

La battuta funziona alla grande, la ricezione non mostra la minima crepa, l’attacco è spaziale, ma è soprattutto la difesa a fare una grande differenza. Perché se riesci a rigiocare almeno quattro-cinque palloni a set poi diventa impossibile per gli avversari fermare i bomber piacentini. Soprattutto adesso che Romanò dopo aver preso fiato per un paio di settimane è tornato ai livelli di inizio stagione. Anzi, forse anche qualcosa in più, se è vero che in tre giorni ha messo a terra 40 palloni fra Milano e Montpellier. Ma parlare dei singoli sarebbe un errore; nelle ultime due gare Piacenza ha dimostrato di essere davvero una squadra, con tanti protagonisti capaci di mettersi a disposizione del gruppo in ogni momento della partita. E se queste premesse verranno confermate, se gli indizi diventeranno tre e si trasformeranno in una prova, allora sarà davvero difficile per chiunque fermare i biancorossi.

BLUENERGY DAIKO PIACENZA - MONTPELLIER HSC VB 3-0

(25-21, 25-19, 25-21) - GOLDEN SET (15-7)

BLUENERGY DAIKO PIACENZA: Basic 0, Recine 0, Gironi 0, Alonso 0, Brizard 1, Santos De Souza 10, Leal 17, Scanferla (L), Simon 6, Romanò 21, Caneschi 9. N.E. Hoffer, Cester, De Weijer. All. Botti

MONTPELLIER HSC VB: Taramini 0, Michelucci Moralez 8, Demyanenko 3, Pontes Veloso 0, Halagahu 0, Dukic 9, Faure 18, Palacios 11, Le Goff 0, Baranek 0, Closter (L). N.E. Vol, Rajoharivelo, Lecat. All. Lecat

ARBITRI: Kovacevic, Van Zanten

NOTE - durata set: 24', 24', 27', 13'; tot: 88'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bluenergy Daiko scintillante: esagera, vince 4-0 con il Montpellier e vola in semifinale di Cev
SportPiacenza è in caricamento