rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024

Russell: «Bernardi ha portato una grande motivazione. Come si vince con Perugia? Un'ottima battuta e poi muro-difesa»

Lo schiacciatore statunitense domenica al PalaBanca affronta la squadra con cui ha conquistato il triplete. «A Ravenna fondamentale è stata la testa, ora concentriamoci sul nostro gioco»

Aaron Russell è uno che sa bene come si fa a vincere. Il suo curriculum parla chiaro, con le stelle rappresentate dal triplete ottenuto con la maglia di Perugia e il bronzo alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Proprio domenica lo schiacciatore statunitense si troverà di fronte una delle sue ex squadre italiane (dopo aver vestito la maglia degli umbri ha giocato anche a Trento) e dunque è la persona più adatta per illustrare ai compagni la strada da prendere per infastidire la formazione di Vital Heynen.

Partiamo da domenica scorsa: tre sconfitte consecutive in Coppa Italia poi con l’inizio del campionato è arrivata la prima vittoria. Cosa ha portato il cambio di allenatore in soli tre giorni?

«Con l’arrivo di Bernardi abbiamo cambiato soprattutto l’aspetto mentale, era importante concentrarci sul gioco e credo che la nostra voglia di vincere ci abbia portato al primo successo stagionale».

E’ stata solamente una scossa psicologica o è cambiato qualcosa anche a livello tecnico?

«Qualcosa è stato modificato, ma è difficile trasformare tanto in così poco tempo. Credo che a Ravenna fondamentale sia stata la testa, abbiamo vinto grazie a quello».

L’aspetto più positivo, vista la situazione attuale della squadra, è stata la reazione dopo la sconfitta nel secondo set e il brutto avvio del terzo. Cosa vi siete detti durante il time out?

«Abbiamo fatto una considerazione tecnica e parlato di strategia, ma principalmente volevamo stare in campo senza mollare e continuando a lottare».

Conosci bene Bernardi per averlo già avuto a Perugia, dove siete riusciti a vincere tutto. Cosa potrà portare in più alla squadra?

«Tanta motivazione, lui vuole vincere sempre e spero che questa mentalità venga recepita presto da tutta la squadra».

Domenica al PalaBanca arriva Perugia, una delle favoritissime per la vittoria finale e capace di conquistare la Supercoppa pochi giorni fa. Con che spirito affrontate la tua ex formazione?

«Dobbiamo pensare solo a giocare. Sappiamo che sono molto forti, hanno atleti di spessore assoluto, noi dobbiamo solo concentrarci sul nostro campo provando a migliorare ulteriormente il nostro livello».

Tu che conosci bene l’ambiente, cosa bisognerà fare per mettere in difficoltà Perugia?

«Battere forte per creare problemi alla loro ricezione, poi difendere e murare per limitarne la fisicità»

Video popolari

Russell: «Bernardi ha portato una grande motivazione. Come si vince con Perugia? Un'ottima battuta e poi muro-difesa»

SportPiacenza è in caricamento