menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Gardini domenica, durante la gara persa dalla Gas Sales Bluenergy in casa di Padova

Andrea Gardini domenica, durante la gara persa dalla Gas Sales Bluenergy in casa di Padova

Gardini: «Amareggiato per la situazione, ma sono certo che la Gas Sales Bluenergy farà una grande annata»

Il tecnico dopo il divorzio dai biancorossi: «Ovvio che una persona ci rimanga male, ma posso dire che è stato un piacere tornare a Piacenza»

«L’umore è pessimo, ma queste situazioni fanno parte del nostro mestiere. Sappiamo che può succedere, anche se l’amarezza rimane». Andrea Gardini non nasconde il suo stato d’animo a poche ore dall’addio alla panchina della Gas Sales Bluenergy; con onestà ammette di esserci rimasto male ma non ha alcuna intenzione di fare polemica. Lo ripete più volte perché non si possa fraintendere il suo pensiero: «Non è nel mio stile, per chi lavora nello sport queste condizioni sono da mettere in preventivo». L’ormai ex tecnico biancorosso è nella sua casa di Piacenza dove sta preparando il trasloco: non appena le operazioni saranno terminate salirà in auto diretto verso Ravenna.

Fatta eccezione per la giornata di ieri, quando le voci hanno iniziato a circolare con insistenza, avevi avuto sentore che qualcosa non andasse e che la società stesse pensando a un avvicendamento?

«Negli ultimi giorni sono rimasto concentrato sulla squadra, volevo dare la giusta serenità dopo la sconfitta contro Cisterna per consentire ai ragazzi di esprimersi al massimo. Pensare a tutto quello che ruota attorno rischia di toglierti energie e di distrarti dall'obiettivo principale».

Interrompere un rapporto dopo due gare di Coppa Italia è strano e in un certo senso anche prematuro: significa che qualcosa non funzionava già prima?

«Non ho intenzione di spiegare e interpretare le voci; posso solo ripetere che sono deluso e amareggiato, penso sia uno stato d’animo giustificabile in questo momento. Ma commentare in questa fase non ha senso e non è nel mio stile. Però una cosa voglio chiarirla: questa squadra farà un bel campionato e la stagione andrà bene. Ho conosciuto i ragazzi, ho visto le prime difficoltà che abbiamo affrontato e in questa fase ci è mancata la giusta serenità per mostrare il vero potenziale del gruppo. Ma sono certo che a breve emergerà, perché stiamo parlando di una formazione di assoluto valore che riuscirà a esprimersi alla grande non appena troverà la giusta tranquillità».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento