Domenica, 21 Luglio 2024
Volley A1 maschile

Andrea Anastasi e gli obiettivi della Gas Sales Bluenergy: «Vogliamo essere competitivi dappertutto e conquistare almeno un trofeo». VIDEO

Presentato il nuovo allenatore di Piacenza. «La squadra è di altissimo livello, bisognerà gestire al meglio i tanti impegni che avremo in una stagione intensissima»

GSE_banner_322x250_statico-2Quella parola che nessuno vuole pronunciare, perché nello sport la scaramanzia regna sovrana, viene solamente sfiorata nel giorno della presentazione di Andrea Anastasi. Non la nomina nessuno, tutti ci girano intorno ma solo perché citarla in un caldo pomeriggio di giugno potrebbe sembrare arrogante. Ma è chiaro che quando il tecnico parla di «un roster di primissimo livello» e la presidente Elisabetta Curti spiega che l’allenatore è stato preso «perché in sfide equilibratissime la sua esperienza possa permetterci qualcosa in più» è chiaro che proprio lì si vuole arrivare, nel punto più in alto della Superlega. E’ anche vero che la concorrenza sarà, come ogni anno, numerosa e agguerrita. Ma Piacenza vuole fare un ulteriore passo avanti e per una squadra che quest’anno è arrivata fino in semifinale è facile intuire dove potrà essere posizionata l’asticella.

«Nello sport conta una sola cosa: vincere. E noi faremo del nostro meglio per ottenere risultati importanti. Il mio obiettivo? Conquistare un trofeo - inizia Anastasi - poi se otterremo risultati più importanti sarà ancora meglio».

Il calendario sarà complicatissimo per tutti, ma proprio Piacenza quest’anno ha dimostrato che è fondamentale arrivare al top nel momenti clou della stagione.

«Sarà durissima, inizieremo più tardi del solito e scenderemo sempre in campo ogni tre giorni. Chi giocherà in nazionale terminerà gli impegni l’8 ottobre e il 21 inizierà la Superlega; sarà fondamentale gestire al meglio fisicamente e mentalmente tutti gli atleti. Penso a Romanò, di fatto unico opposto dell’Italia, chiamato a giocare tantissimo in estate. Gli servirà per crescere, ma poi bisognerà consentirgli di recuperare. Così come sarà importantissimo organizzare al meglio le trasferte, soprattutto quelle di Champions, e i pochi momenti di riposo».

Che Gas Sales Bluenergy ci dobbiamo aspettare?

«Lo scorso anno all’inizio Piacenza ha dovuto fare i conti con gli infortuni, poi è cresciuta parecchio. Credo si possa migliorare a muro e ovviamente saranno importantissime battuta e ricezione, fondamentali che incidono profondamente nel volley moderno. Il fatto che molti giocatori si conoscano dalla scorsa stagione sarà un vantaggio».

Cosa ti porti dietro dall’esperienza a Perugia?

«E’ stata una bellissima stagione, in cui abbiamo vinto campionato del mondo per club e Supercoppa conquistando l’85 per cento delle partite giocate. Poi ci siamo incartati in dieci giorni perdendo i playoff con Milano e in Champions con lo Zaksa. Ripeto: la qualità dei viaggi sarà fondamentale. I polacchi in quel periodo sono arrivati in Italia con un volo privato, noi abbiamo utilizzato Ryanair, quando arrivi a un certo punto dell’anno ci sono dettagli che fanno la differenza. Comunque per me è stata una stagione magnifica, anche se non è finita bene».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Anastasi e gli obiettivi della Gas Sales Bluenergy: «Vogliamo essere competitivi dappertutto e conquistare almeno un trofeo». VIDEO
SportPiacenza è in caricamento