rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Volley A1 maschile

Anastasi: «Bravi a interpretare l'incontro. E' stata una bella vittoria». VIDEO e pagelle

Il tecnico della Gas Sales Daiko: «Lo Jastrzebski esprime una bellissima pallavolo, abbiamo conquistato il successo giocando di squadra»

GSE_banner_322x250_statico-2Da settimane Andrea Anastasi continuava a parlare della sfida di Champions League contro i polacchi puntando l’asticella là in alto.

Tenevate tantissimo a questo incontro e lo avete dimostrato.

«Assolutamente, sappiamo che ci attendono le partite “vere” – spiega il tecnico della Gas Sales Daiko – e volevamo far bene. E’ stata una gara difficilissima dal punto di vista tecnico, con i polacchi che nel primo set ci hanno messo una grandissima pressione costringendoci a tanti errori. Abbiamo commesso una quindicina di sbagli e loro solo uno o due, era quasi impossibile affrontare una squadra così tecnica. Poi siamo stati bravi a interpretare l'incontro crescendo in alcuni aspetti, siamo stati più attenti utilizzando le nostre armi e giocando molto bene a muro. E’ arrivata una bella vittoria».

E' stato il vero successo di squadra: Romanò con dei problemi dal pomeriggio, entra Gironi che non gioca da tempo. Caneschi si infortuna e spazio a Alonso che è stato utilizzato poco. Tutti i giocatori hanno risposto alla grande

«Vero, anche se siamo stati un po’ sfortunati perché Gironi si allena solo da qualche giorno e ho dovuto inserirlo subito visto che Romanò aveva 39 di febbre in mattinata. Dobbiamo ringraziarlo per averci aiutato, sono davvero contento. Per questo dovevamo giocare di squadra, i ragazzi hanno mostrato un grande spirito ed è arrivato un bel successo».

Di solito siete una formazione che fatica se non batte fortissimo. Oggi non lo avete fatto, i tanti errori nel primo set vi hanno costretto a cambiare, voi avete servito con intelligenza giocando una grande partita.

«E’ evidente che abbiamo iniziato con troppi errori, poi siamo riusciti a battere in modo diverso mettendo in difficoltà i nostri avversari con alcuni servizi tattici. Abbiamo giocato un po’ come giocano loro, non sprecando mai e avendo pazienza. Lo Jastrzebski è una squadra da cui dobbiamo imparare, è la migliore formazione polacca e gioca benissimo a pallavolo».

Addirittura c’è un pizzico di rammarico perché Piacenza avrebbe potuto vincere in quattro set se avesse leggermente ridotto il numero di errori.

«Il rammarico è soprattutto nel quarto parziale quando abbiamo regalato troppo in attacco pur giocando bene. Sono arrivati due sbagli di Gironi, due di Leal, uno di Simon, però malgrado questo abbiamo giocato fino alla fine e questo è importante, eravamo presenti e sul pezzo».

LE PAGELLE

Brizard 7,5: ispirato. E quando è così poi mura, difende e gioca alla grande. Ogni volta che si gira trova un attaccante diverso al suo fianco, ma non si scompone mai

Romanò 7: a mezzogiorno ha 39 di febbre. Merita un gran voto solo per il fatto di essere in distinta, in più riesce anche a dare una mano e nel tie break attacca con il 100 per cento

Simon 6,5: male nella prima frazione. Poi capisce che non c’è più margine di errore e con il servizio diventa decisivo nel finale di secondo set. Sbaglia ancora qualcosina, ma è uno di quelli che dà la scossa

Caneschi 6: in campo nel momento peggiore di Piacenza, poi accusa un problema e lascia spazio a Alonso

Leal 6,5: uno dei pochi che entra con l’approccio giusto. Litiga con la battuta e un paio di errori nel quarto set sono duri da digerire, ma quando attacca lui sono dolori per tutti

Lucarelli 8: tocca tutti i piani del grattacielo. A volte arriva in cantina, ma quando prende l’ascensore si piazza di diritto nel superattico di via Montenapoleone

Scanferla 7,5: per i polacchi è una maledizione. Più tirano forte e più lui difende, se poi non c’è il muro si diverte ancora di più. Dalle sue parti non si passa e gioca una grande gara anche in ricezione

Alonso 7: entra con la carica al massimo, e questa non è una novità, ma è anche lucido in tutti i fondamentali

Gironi 6,5: era assente da talmente tanto tempo che quando Anastasi lo manda in campo gli spettatori credono sia un nuovo acquisto. Eppure anche se non è al massimo fornisce un contributo importantissimo e merita applausi e ringraziamenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anastasi: «Bravi a interpretare l'incontro. E' stata una bella vittoria». VIDEO e pagelle

SportPiacenza è in caricamento