rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Volley A1 maschile

Anastasi: «Importantissimo vincere gare come questa in cui non giochi bene». Recine: «Qualche tempo fa una partita simile l'avremmo persa». VIDEO e pagelle

Il tecnico: «In queste situazioni è importante mantenere la giusta mentalità e la giusta umiltà, lo abbiamo fatto riportando la gara nella direzione che volevamo»

GSE_banner_322x250_statico-2

Andrea Anastasi si ferma a parlare con Leal al termine della gara, poi scambia il “cinque” con qualche suo giocatore e risponde alle domande sull’incontro.

E’ arrivato un successo 3-1 ma avete fatto un po’ di fatica.

«Sono onesto, non ricordo una partita in cui non abbiamo faticato. Sicuramente ci siamo complicati la giornata nel primo set, eravamo in vantaggio, ci siamo distratti e abbiamo regalato la frazione a Padova. Ma in queste situazioni è importante mantenere la giusta mentalità e la giusta umiltà, lo abbiamo fatto riportando la gara nella direzione che volevamo».

In tutti e quattro i set Piacenza è sempre stata avanti, anche di molte lunghezze.

«Fatta eccezione per il primo parziale, in cui ci siamo un po’ incastrati, è andata bene. L’ho detto mille volte, per una squadra che gioca così tanto è normale in qualche momento non essere al top. Abbiamo uno scoglio importante la prossima settimana con la Coppa Italia e la nostra attenzione dal punto di vista emozionale è lì. Ma mi è piaciuta la reazione della squadra, anche modificando tecnicamente alcuni aspetti che non funzionavano».

In Coppa Italia troverete un’ottima Milano capace di battere 3-0 Modena.

«Credo sia normale, sono cresciuti tantissimo e sono sicuro che dovremo patire le pene dell’inferno».

Quanto servono partite come queste per crescere, in cui riuscite a vincere pur non giocando una grandissima pallavolo?

«Tanto. Quando non sei al meglio dal punto di vista mentale e fisico è importante riuscire a portare  casa la vittoria. Oggi credo che i ragazzi abbiano fatto un grande salto di qualità da questo punto di vista pur senza giocare benissimo. Ad esempio, Lucarelli non è stato brillante ma in battuta è stato eccezionale».

Una partita non splendida da parte di qualche big, ma ci sono stati giocatori come Recine e Caneschi che si sono caricati la squadra sulle spalle.

«Assolutamente sì, abbiamo ragazzi che possono fare bene anche nelle prossime partite».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anastasi: «Importantissimo vincere gare come questa in cui non giochi bene». Recine: «Qualche tempo fa una partita simile l'avremmo persa». VIDEO e pagelle

SportPiacenza è in caricamento