rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Volley A1 maschile

Anastasi: «Chiudere terzi è un ottimo risultato, ma l'amarezza per la Champions League è grande. Adesso testa ai play off». VIDEO

Il tecnico dopo la vittoria con Modena: «Non era facile reagire dopo lo stop europeo, ci siamo riusciti e ho avuto un'ottima risposta anche da chi è entrato a gara in corso»

GSE_banner_322x250_statico-2Andrea Anastasi è soddisfatto per la reazione della sua squadra, capace di superare Modena dopo la sconfitta in Champions, ed è contento anche per l’ottima risposta avuta dai ragazzi partiti in panchina, anche se adesso tutta la concentrazione è rivolta ai playoff.

L’obiettivo era il terzo posto ed è stato centrato.

«Vero, e non è stato per niente semplice. Per arrivare a questo punto abbiamo dovuto sudare sette camicie, ci sono pochissimi punti di differenza dalle inseguitrici che sono tutte squadre molto competitive. E’ stato un bel risultato chiudere terzi la stagione regolare».

Nel quarto set hai cambiato tutta la squadra.

«A noi bastava un punto per la certezza della terza posizione e volevo vedere anche gli altri ragazzi. Sono stati bravi a interpretare bene la partita, sono entrati concentrati e non hanno sbagliato. Ancora una volta Dias ha orchestrato bene i compagni, sono molto contento».

L’avvio di gara invece è stato complicato.

«Quando arrivi da una sconfitta come quella subita in Champions League c’è molta amarezza. Ma abbiamo reagito e questo è molto importante».

Logico che la testa sia già ai playoff di mercoledì. Ma qual è il bilancio della stagione regolare?

«Il mio grande dispiacere è la Champions League. Sulla stagione regolare il terzo posto è buonissimo, ma il rammarico è in Europa perché avevano nel nostro dna la possibilità di andare avanti e non ci siamo riusciti, anche se abbiamo affrontato un’avversaria fortissima. Per il resto stiamo facendo un percorso buono, adesso però ovviamente ci aspettano i playoff».

Qual è la situazione di Lucarelli e Scanferla?

«Lucarelli sta bene, Scanferla vediamo. Ha avvertito un affaticamento muscolare ed ero un po’ preoccupato, tanto che l’ho tolto subito dalla difesa, poi ha preso anche una botta sull’occhio ma era preoccupante l’aspetto muscolare. Mi auguro che tutto rientri nella normalità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anastasi: «Chiudere terzi è un ottimo risultato, ma l'amarezza per la Champions League è grande. Adesso testa ai play off». VIDEO

SportPiacenza è in caricamento