Questo sito contribuisce all'audience di

Alletti: «Dovremo essere pronti a sfruttare le opportunità che si presenteranno». VIDEO

Il centrale biancorosso analizza il momento della preparazione della Wixo Lpr: abbiamo esperienza, gioventù e voglia, potremo toglierci delle soddisfazioni

Dopo Monza ecco Milano. La Wixo Lpr prosegue l’avvicinamento ai primi impegni ufficiali della nuova stagione e nel test contro la Revivre dimostra di essere leggermente indietro rispetto ai meneghini. Giudizi comunque molto difficili da dare quando l’aspetto principale di questa parte della stagione è caricare con i pesi e iniziare le prime valutazioni di squadra. Yosifov e Baranowicz, ad esempio, hanno iniziato solamente nelle ultime ore a conoscersi: c’è tutto il tempo per arrivare a un’intesa ottimale, che migliorerà con il passare del tempo.

Anche Aimone Alletti sa bene che allenamenti come quelli contro Milano servono principalmente per rompere la monotonia delle sedute in palestra e per iniziare a confrontarsi con giocatori di pari categoria.

«Proseguiamo nella nostra crescita - racconta il centrale piacentino - e test contro formazioni di Superlega ci permettono di incrementare il livello tecnico. Allenarsi con giocatori che non conosciamo rappresenta un valore aggiunto, una buona possibilità che dobbiamo sfruttare al meglio per migliorarci passo dopo passo verso l’avvio del campionato».

In campo si vedono tanti alti e bassi ma questo era da mettere in preventivo. Qualche errore di troppo alternato a momenti in cui avete messo in mostra una discreta pallavolo.

«In questa fase della stagione ritengo sia normalissimo. Stiamo lavorando tanto dal punto di vista fisico, ci sta dover fare i conti con qualche passaggio a vuoto. Ma dobbiamo abituarci a rimanere concentrati anche quando finiscono le energie, gestendo meglio alcuni palloni e limitando gli sbagli; è più una questione mentale che fisica, su questo aspetto dobbiamo lavorare».

Come sta procedendo la vostra preparazione?

«Bene, il gruppo è buono e vedo tanta voglia di lavorare. Ci sono parecchi giovani che non si tirano indietro quando c’è da sudare, in palestra questo si nota. E l’intenzione di mettersi a disposizione della squadra e di apprendere è una grande qualità, da questo punto di vista sono soddisfatto».

A tuo avviso questa Piacenza tecnicamente di che livello è? Dove potrete arrivare quest’anno?

«Non sta a me dirlo. Abbiamo tutte le carte in regola per giocare a viso aperto contro chiunque. Detto questo conosciamo benissimo le qualità di alcune nostre avversarie, ma certamente qualche opportunità la avremo e dovremo essere bravi a sfruttarla nel momento giusto. Piacenza ha esperienza, gioventù e voglia, potremo toglierci delle grandi soddisfazioni, poi ovviamente toccherà al campionato dire dove potremo arrivare».

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA AD ALLETTI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

  • Piacenza, così si fa davvero dura: altro pomeriggio bruttissimo. La Giana Erminio vince 2-0

Torna su
SportPiacenza è in caricamento