Volley A1 maschile

Addio a Alexis Batte, era stato protagonista con la maglia di Piacenza

L'opposto cubano è scomparso a 52 anni. Aveva giocato in biancorosso con Zlatanov e Botti nella stagione 2004-2005 culminata con la vittoria della stagione regolare

La notizia arriva dall’altra parte del mondo con l’effetto di un pugno nello stomaco: Alexis Batte non c’è più. A 52 anni l’opposto cubano se ne è andato, sopraffatto da una terribile malattia contro cui combatteva da qualche anno. Batte aveva giocato a Piacenza una sola stagione, lasciando però un ricordo indelebile per la sua positività, la simpatia e la disponibilità verso un ambiente in cui si era immediatamente calato senza alcun problema di ambientamento. Classe 1971, nato a Villa Clara, arrivò al Copra Elior nel 2005 nella squadra allenata da Ljubo Travica che dominò la stagione regolare vinta con 64 punti davanti a Macerata a quota 58 e Treviso, venendo poi eliminata da Perugia in semifinale play off. Di quel gruppo facevano parte anche Hristo Zlatanov, attuale direttore generale biancorosso, e Massimo Botti, coach di Piacenza. Titolare nel ruolo era il brasiliano Anderson, ma Batte riuscì a mettersi in mostra in più di un’occasione, compresa la Champions League in cui i biancorossi vennero eliminati nel play off a 12 dal Tours proprio nel giorno dell’inaugurazione del PalaBanca.

Fra i primi a esprimere la propria tristezza sui social, increduli per la notizia, gli ex biancorossi Leo Marshall e Ihosvany Hernandez.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Alexis Batte, era stato protagonista con la maglia di Piacenza
SportPiacenza è in caricamento