Questo sito contribuisce all'audience di

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Fei nuovo re dei bomber: «Una sensazione bellissima. Grazie a Zlatanov e alla società che hanno creduto in me»

L'opposto della Gas Sales è il miglior marcatore di tutti i tempi in Italia. Zlaty: «Un piacere passare il testimone a un amico»

 

Arrivano insieme nella zona delle interviste. Sono i due attaccanti più forti di sempre in Italia, la crema dei bomber ammirata sui campi della Serie A1 e della Superlega: Hristo Zlatanov ha gli occhi lucidi quando premiano Alessandro Fei, ex compagno di tante battaglia e amico che il direttore generale ha voluto come primo tassello della sua avventura già a partire all’anno scorso. Adesso Fox ha messo la freccia, superando il record assoluto di punti ottenuti nel nostro Paese che fino a questo pomeriggio apparteneva a Zlaty con 9688.

«A Hristo lo avevo detto - esordisce Fei - devi tenermi qui perché voglio battere il tuo record e tu devi essere presente. A parte gli scherzi devo ringraziarlo perché ha creduto un’altra volta in me e poi sono in debito anche con la società che mi ha confermato per questa stagione e mi ha permesso di tagliare un traguardo importantissimo».

Quando eri a un passo dal traguardo e mancava solamente un punto sembrava lo sentissi, non sei riuscito a chiudere tre-quattro palloni relativamente semplici.

«Durante la partita non pensi a quanto manca per raggiungere l’obiettivo; ho continuato a giocare come sempre, con alti e bassi da vecchio, ma ho proseguito sempre sulla stessa strada».

Che sensazione hai provato quando tutto il PalaBanca si è alzato in piedi e anche gli avversari ti hanno applaudito?

«E’ stato bellissimo, è ovvio. Ho raggiunto un traguardo importante, che forse nessuno riuscirà a eguagliare. E’ un bel risultato».

Il prossimo?

«Vedere la squadra che continua a fare belle partite».

Hristo Zlatanov lì a fianco ascolta e quando Fox saluta interviene.

Ti ha battuto un tuo amico, che hai voluto fortemente lo scorso anno e hai confermato anche per questa stagione in Superlega.

«E’ bellissimo. Essere superati non è mai piacevole, ma questa è un’eccezione perché il testimone passa a un amico. Siamo nella stessa società, abbiamo creduto fortemente in lui e Fox ci ha ripagato tantissimo lo scorso anno e si sta ripetendo anche in questa stagione. Speriamo che quando si presenterà dietro una scrivania non mi rubi anche quel posto».

Forse sei più commosso adesso di quando avevi ottenuto tu il record di bomber.

«Sì, perché è davvero bellissimo, non ho altre parole per descrivere questo momento».

Potrebbe Interessarti

Torna su
SportPiacenza è in caricamento