rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Volley A1 maschile

Il ritorno di Alletti al PalaBanca: «Sarà una grande emozione. Domenica mi aspetto una gara nervosa e combattuta»

Il centrale torna a Piacenza con la maglia di Taranto: entrambe le formazioni sono a caccia di punti. «Qui ho conquistato la nazionale e ho ottenuto riconoscimenti importanti, c'è una parte di me che non posso dimenticare»

«A Piacenza ho conquistato la maglia della nazionale, ho vinto il premio come miglior servizio della Superlega, ho vissuto la Final four di Bologna e l’addio di Zlatanov e Papi al PalaBanca. C’è davvero una parte di me che non posso dimenticare».

Per Aimone Alletti quella di domenica non potrà essere una partita come le altre. Con la sua Taranto, con cui l’anno scorso ha vinto la Serie A2 meritandosi la promozione nella massima serie, affronta la Gas Sales Bluenergy in una partita a cui entrambe le formazioni chiedono punti importanti. Sulle tribune a seguirlo avrà tanti parenti e una valanga di amici, anche se la lunga trasferta da Taranto mette in forse la presenza delle moglie con i figli piccoli. «Ci proverà fino all’ultimo, ma salire sull’aereo con due bambini della loro età non è un’operazione semplice».

Che sensazioni pensi di provare?

«E’ già qualche anno che manco al PalaBanca, me la voglio proprio godere, così come mi sto godendo tutte le gare di questa stagione in Superlega dopo la A2 dell’ultima annata. Anticiperemo il Natale visto che il 25 dicembre non potrò trascorrerlo in famiglia».

Come sta la tua Taranto?

«Bene, anche se dobbiamo fare i conti con qualche defezione. Stefani si è infortunato alla caviglia e non ci sarà, così come Joao Ferreira che ha problemi a un polpaccio. Sono assenze importanti, ma nel complesso stiamo mettendo in mostra una buona pallavolo anche se fino a questo momento abbiamo raccolto un po’ meno di quello che avremmo meritato. Dobbiamo essere bravi a sfruttare ogni occasione che ci capiterà».

Stai seguendo anche la Gas Sales Bluenergy?

«Qualcosa ho visto, ma non posso dare un giudizio scendendo nei dettagli».

L’impressione qual è?

«Di una formazione con un grande potenziale che è partita molto bene in campionato. Adesso mi sembra che stia pagando un po’ di tensione, ma è l’impressione di un esterno, non ho sentito nessuno di Piacenza in questo periodo».

Che partita ti aspetti domenica?

«Una gara nervosa, soprattutto all’inizio sarà un po’ tesa perché tutte e due le squadre hanno bisogno di punti. Da parte nostra vogliamo la salvezza e sarà fondamentale muovere la classifica ogni volta che ne avremo la possibilità».

Tatticamente che gara dovremo attenderci, quale potrebbe essere la chiave della sfida?

«Penso la battuta: dovremo essere bravi a contenere le loro fiammate al servizio. Ci manca Joao che è il nostro elemento di equilibrio, se reggeremo in seconda linea diventerà tutto più semplice perché il nostro palleggiatore avrà maggiori opportunità. In caso contrario l’incontro diventerà complicato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ritorno di Alletti al PalaBanca: «Sarà una grande emozione. Domenica mi aspetto una gara nervosa e combattuta»

SportPiacenza è in caricamento