Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Super Bosetti non basta, Piacenza ko

Si ferma a sei vittorie consecutive la serie positiva della Rebecchi Nordmeccanica in campionato. Dieci successi, se si aggiungono quelli in Coppa Italia, interrotti in quel PalaVerde fino a questa sera prodigo di soddisfazioni per Piacenza. La...

La grinta di Stefania Sansonna e Lucia Bosetti (f. Rovellini)
Si ferma a sei vittorie consecutive la serie positiva della Rebecchi Nordmeccanica in campionato. Dieci successi, se si aggiungono quelli in Coppa Italia, interrotti in quel PalaVerde fino a questa sera prodigo di soddisfazioni per Piacenza. La formazione di Caprara parte così così, poi recupera e vola 2-1 quindi cede al tie break di fronte a un Conegliano che dimostra di essere la più seria antagonista delle biancoblù in ottica scudetto. Contrariamente a quanto successo in Supercoppa e nella gara di andata il sestetto di Gaspari si dimostra avversario di rango, in grado di dare davvero fastidio a una Piacenza dal canto suo non perfetta in alcune circostanze.

COMANDO - La sconfitta non crea comunque grossi problemi in chiave graduatoria: la Rebecchi Nordmeccanica mantiene tre punti di vantaggio sulle trevigiane quando mancano tre giornate (di cui due da giocare al PalaBanca) al termine della stagione regolare. Il primato dunque per ora non è in discussione, ma la sfida del PalaVerde ha dimostrato sul campo quanto si diceva a bocce ferme senza mai averne avuto la riprova: l’Imoco è l’avversario più accreditato della favoritissima Piacenza nella corsa che porta al tricolore.

RIMONTA - Le biancoblù non giocano una partita perfetta, ma a tratti sono brave in difesa e soprattutto dimostrano la solita personalità nel momento in cui sono costrette a rincorrere. Sotto 1-0 emergono le qualità delle piacentine, trascinate da una Bosetti stratosferica in ogni fondamentale. La Sansonna segue a ruota, mentre faticano più del previsto Van Hecke (29 per cento complessivo in attacco) ma soprattutto la De Kruijf, che dopo un lungo periodo ad altissimi livelli è in difficoltà per una sera. Per quanto riguarda l’opposto resta soprattutto da capire l’entità dell’infortunio di cui rimane vittima sull’ultimo punto, una distorsione alla caviglia di cui bisognerà valutare l’entità nelle prossime ore.

SENZA PAROLE - Difficile invece trovare le parole per la prova della Bosetti: i 34 punti danno solo l’idea della prestazione di Lucia, in assoluto la migliore in campo, una da filmare e mostrare nelle scuole di pallavolo. Va benissimo in attacco, ma non solo quello, perché riceve alla grande, mura e difende pure, togliendo spesso le castagne dal fuoco alla sua squadra.

L’aspetto da migliorare, quello che probabilmente costa la vittoria a Piacenza, sono le imprecisioni arrivate su palloni non impossibili. Qualche azione non rigiocata al meglio, qualche occasione gettata al vento che invece di portare punti a Piacenza ha dato coraggio a Conegliano. La sconfitta della Rebecchi Nordmeccanica permette alle trevigiane di fare il pieno di autostima, adesso la lotta si fa seria quando manca poco all’inizio dei play off. Ma la squadra di Caprara parte sempre in pole position.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO - REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 3-2
(25-21, 17-25, 21-25, 25-19, 15-11)
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Lloyd 1, Gibbemeyer 9, Fiorin 25, Daminato (L), Donà 1, De Gennaro (L), Nikolova 22, Barcellini 17, Barazza 8. Non entrate Kauffeldt, Calloni, Bechis, Tirozzi. All. Gaspari
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Leggeri 5, De Kruijf 7, Van Hecke 17, Meijners 20, Ferretti 1, Sansonna (L), Bramborova, Caracuta, Bosetti 34, Vindevoghel. Non entrate Poggi, Valeriano, Manzano. All. Caprara
ARBITRI: Goitre, Boris
NOTE - Spettatori 5000, durata set: 28', 27', 30', 33', 18'; tot: 136'.

Il film della gara
Aggiornamento - Piacenza non è per niente perfetta in un paio di ricostruzioni, Fiorin ringrazia e sfrutta il muro per il 10-7, quindi muro sulla De Kruijf per l’11-7. La Fiorin diventa protagonista con il diagonale del 13-8. Conegliano ha cinque match point, la Rebecchi Nordmeccanica risale fino all'11-14 e Gaspari chiama tempo; al ritntro in campo la Fiorin chiude 15-11 con la Van Hecke che si infortuna sull'ultimo punto.

Aggiornamento - Ancora parità a 5 con il diagonale della Van Hecke, quindi la Meijners sbaglia la ricezione permettendo alle padrone di casa di guadagnare il 7-5, vantaggio aumentato con il muro di Fiorin sulla De Kruijf per il 9-6

Aggiornamento - La Meijners spara in rete il primo servizio, ma subito ci pensa la Bosetti a riporta subito la parità mettendo poi a terra il pallonetto del 3-2. Van Hecke sbaglia la parallela per il 4-3 Conegliano prima che la solita Bosetti porti la gara in parità

Aggiornamento - Sarà il tie break a decidere la sfida fra Conegliano e Piacenza. L'Imoco trova il break quando si avvicina quota 20, la Rebecchi Nordmeccanica prova a reagire ma non riesce mai a dare l'impressione di poter davvero raggiungere le avversarie, che chiudono 25-19

Aggiornamento - Conegliano vola 16-10, ma quando sembra finita l'ingresso di Bramborova al servizio mette in difficoltà Conegliano. Cresce il muro e la Bosetti trova la parallela del 13-16. Poi però le trevigiane trovano un buon contrattacco e sfruttano una "doppia" della caracuta che riporta in campo la ferretti e regalano il 19-14 alle padrone di casa

Aggiornamento - Il primo doppio vantaggio è per Conegliano: 10-8 dopo un mani e fuori sulla Van Hecke, poi Piacenza pasticcia in difesa e regala il 12-9 alle padrone di casa. Le trevigiane non rallentano e non serve nemmeno l'ingresso di caracuta per Ferretti: 15-10

Aggiornamento - La De Kruijf in veloce vale il 21-18, poi l’ace della Meijners consegna il 22-18 a Piacenza. Tocca alla Leggeri chiude con il 25-21 la rimonta di Piacenza, che dopo essersi trovata sotto 1-0 si trova a condurre 2-1

Aggiornamento - La Gibbemayer attacca fuori il 16-14 Piacenza, poi il servizio della Bosetti consente a Leggeri di piazzare a terra il 18-15 Piacenza, massimo vantaggio nel parziale

Aggiornamento - Nikolova viene murata e torna la parità a 12. Piacenza cresce tantissimo in difesa, ma aumenta il ritmo anche Conegliano e la sfida prosegue sui binari dell’equilibrio fino a quando il colpo della Bosetti vale il 14-13

Aggiornamento - Quando le due squadre sono a 8 il parziale non ha ancora trovato un padrone, poi Conegliano con una doppia Nikolova trova il primo doppio vantaggio dell’incontro con un attacco di potenza e un pallonetto: 12-10

Aggiornamento - Van Hecke firma il 20-16, poi la Bosetti trova l’ace del 21-16 e la Meijners il pallonetto del 22-16 che di fatto chiude la seconda frazione, di fatto definita dal 25-17 della Van Hecke

Aggiornamento - Adesso Piacenza corre mentre Conegliano cammina. La Van Hecke scaraventa a terra il 17-11, ma quando la Nikolova trova il 14-17 sul muro delle ospiti Caprara ferma il gioco. Ma l'Imoco adesso ci crede e con la Fiorin arriva 16-18

Aggiornamento - L’avvio è ancora all’insegna dell’equilibrio. Piacenza si appoggia su una Bosetti perfetta, mentre Van Hecke e De Kruijf faticano. L’opposto commette due errori consecutivi e consegna l’8-7 a Conegliano, poi però trova l’ace del vantaggio biancoblù: 9-8. Anche la De Kruijf inizia a mettere a terra palloni e arriva l’11-8 Piacenza che poi con la Meijners arriva al time out tecnico avanti 12-9 e quindi accelera con la solita Bosetti 14-9

Aggiornamento - Crolla nel finale la Rebecchi Nordmeccanica dopo un buon avvio. Alle piacentine non riesce più niente, complice anche un Conegliano in buona condizione: il 23-17 delle locali sembra chiudere il set, Piacenza risale di un paio di punti poi cade vittima dell’ennesimo errore di imprecisione. Appoggio sbagliato della Van Hecke che regala cinque set point a Conegliano che chiude 25-21

Aggiornamento - Piacenza risale. poi il muro sulla Meijners consegna ancora il doppio vantaggio alla Rebecchi Nordmeccanica: 17-15. Poi, al termine dell’azione più lunga e più bella di questa prima parte di gara la Meijners mette a terra il 16-17, quindi la Van Hecke attacca in rete. Doppio cambio per Caprara con Caracuta e Vindevoghel in campo. Barcellini mette a terra il 21-17 che complica i piani delle piacentine

Aggiornamento - Conegliano dopo lo stop tecnico guadagna un buon break con Barcellini e Nikolova, sfruttando anche un muro piacentino non perfetto fino al 15-12

Aggiornamento - Il muro della Gibbemayer sulla pipe di Bosetti e il successivo attacco di Barcellini vale la prima parità di Conegliano a 7. La gara adesso viaggia in equilibrio, con le due formazioni a mettere a terra il cambiopalla. Fino a quando Nikolova dalla seconda linea gioca con il muro piacentino per l’11-10 Conegliano. La Bosetti rimette le cose a posto, poi Bramborova entrata per il servizio manda in rete il 12-11 per le trevigiane

Aggiornamento - LA Rebecchi commette un paio di imprecisioni in avvio, che permettono a Conegliano di conquistare punti insperati. poi fermano due volte la Nikolova a muro per il 4-2 Piacenza. La Bosetti parte alla grande in attacco: diagonale e mani e fuori sul muro a due che valgono il 6-4

Se vince la Rebecchi Nordmeccanica il primo posto in stagione regolare è di fatto assegnato. Se invece sarà Conegliano ad avere la meglio allora le ultime giornate si trasformeranno in un entusiasmante testa a testa per la vetta.
Al PalaVedrde di Treviso va in scena la sfida fra la capolista e la damigella d'onore, con Piacenza a difendere il primato dall'assalto delle trevigiane. Caprara manda in campo il sestetto titolare, con Ferretti in regia, Van Hecke opposto, Leggeri e De Kruijf al centro, Bosetti e Meijners di banda e Sansonna libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento