menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esultanza di Indre Sorokaite contro Casalmaggiore (foto Rovellini)

L'esultanza di Indre Sorokaite contro Casalmaggiore (foto Rovellini)

Volley - Sorokaite: «Tutti devono avere paura di noi»

E' una Indre Sorokaite raggiante a fine partita. E non potrebbe essere altrimenti, per la sua incredibile prova personale (31 punti con 7 ace) e per il risultato di squadra. «Già la settimana scorsa - attacca - ci siamo divertite e abbiamo...

E' una Indre Sorokaite raggiante a fine partita. E non potrebbe essere altrimenti, per la sua incredibile prova personale (31 punti con 7 ace) e per il risultato di squadra.
«Già la settimana scorsa - attacca - ci siamo divertite e abbiamo mostrato buone cose contro Busto, adesso siamo riuscite a ripeterci. Stiamo cercando quella continuità che ci è mancata durante la stagione, e io ho provato a dare una mano alla squadra anche con la grinta. Per il resto è venuto tutto molto naturale, in campo ci siamo aiutate tanto».

Vedendo giocare partite come quella con Casalmaggiore cresce il rammarico per una stagione che fino a questo momento avrebbe potuto essere più ricca di soddisfazioni.
«Adesso siamo sul treno per i play off e stiamo pensando a quello. Al momento la cosa più importante, quello su cui concentrarci maggiormente, è il nostro gioco. Ogni volta che siamo in campo ci mettiamo la testa, è quello che ci serve per arrivare come si deve agli spareggi scudetto».

State crescendo parecchio e i miglioramenti sembrano piuttosto consistenti.
«E' vero, anche anche negli allenamenti vedo una mentalità differente, ci sono più sorrisi e tanto aiuto. E' la stessa sensazione che avevo anni fa quando giocavo a Bergamo; le giocatrici sono diverse, ma è bello rivivere la stessa mentalità. Stiamo sviluppando il nostro gioco nel momento giusto, adesso tutti devono avere paura di noi»

Le pagelle di Casalmaggiore-Nordmeccanica Rebecchi
Dirickx 7: quando hai una giocatrice in serata di grazia come Sorokaite non devi inventarti un granché, le alzi la palla e lei pensa al resto. Frauke complessivamente è precisa in ogni occasione
Van Hecke 6,5: non è esente da errori (7 complessivi fra muri e sbagli diretti) ma quando serve risponde sempre presente
Leggeri 7: per due set e mezzo gioca una grande gara, poi cade male da un muro e finisce con la caviglia fasciata. La speranza è che tutto si risolva in brevissimo tempo, per lei e per tutta la squadra che ha bisogno del capitano
Wilson 6+: una partita di alti e bassi. Alterna momenti di distrazione ad altri a buoni livelli
Sorokaite 9: impressionante. Le avversarie non la prendono mai, che sia attacco da prima linea (posto quattro o posto due non fa differenza) o che si trovi in seconda e venga chiamata in pipe. Da urlo anche al servizio, quando gioca così non la ferma nessuno
Di Iulio 6,5: le avversarie la scelgono come bersaglio per la battuta, lei non si scompone e risponde alla grande. In attacco sbaglia poco
Cardullo 6,5: deve coprire una bella fetta di campo in ricezione e in qualche occasione non è perfetta, ma bisogna metterlo in preventivo. Per il resto la solita garanzia
Borgogno 7: bravissima a entrare subito in partita. La squadra l’aiuta, perché Casalmaggiore rimane sempre distante, ma lei si merita gli applausi
Valeriano 6,5: quando serve c’è sempre

Kozuch 6,5: in qualsiasi altra formazione sarebbe titolare. A Piacenza capisce che i meccanismi sono delicati, accetta il nuovo ruolo e quando entra si mette a disposizione della squadra. In un paio di occasioni, quando si trova al servizio e il doppio cambio non è ancora concluso, addirittura fa l’alzatrice
Caracuta 6,5: copia e incolla di quanto scritto per Valeriano

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento