menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Indre Sorokaite, opposto della Nordmecanica (f. Rubin lvf)

Indre Sorokaite, opposto della Nordmecanica (f. Rubin lvf)

Volley - Sorokaite: «Nessun alibi, dobbiamo vincere»

«E’ una partita molto importante» Addirittura fondamentale, perché per la prima volta nella propria storia la Nordmeccanica ha la concreta possibilità di centrare i play off a 6 di Champions League. Mercoledì Piacenza affronta il...


«E’ una partita molto importante» Addirittura fondamentale, perché per la prima volta nella propria storia la Nordmeccanica ha la concreta possibilità di centrare i play off a 6 di Champions League. Mercoledì Piacenza affronta il Sopot; all’andata le polacche si aggiudicarono la gara al tie break, dunque per proseguire il cammino continentale Piacenza è obbligata a vincere. Con il risultato di 3-0 o 3-1 a favore della formazione di Gaspari allora il pass sarà garantito al termine dell’incontro, se invece le biancoblù supereranno le avversarie al tie break ci si giocherà tutto al golden set, un parziale ai 15 punti che deciderà il futuro delle due contendenti.

GUERRIERA - Indre Sorokaite è carica, sono le partite che piacciono a delle combattenti come lei, quelle in cui ci si gioca tutto in due ore e alla vigilia l’adrenalina raggiunge livelli di guardia. «In Polonia abbiamo perso per un pelo e abbiamo una grande voglia di rifarci». Testa al Sopot già pochi istanti dopo la sconfitta in campionato contro Conegliano: «Bisogna concentrarci e pensare all’atteggiamento tattico da tenere. Affrontiamo una squadra diversa dall’Imoco, che ha un punto di riferimento molto forte; mercoledì dall’altra parte della rete ci saranno tante giocatrici di medio alto livello che andranno gestite con grande attenzione».
Complimenti alle polacche e anche al tecnico, l’italiano Lorenzo Miceli: «Un allenatore molto preciso, bravo a preparare le partite a livello tecnico e tattico».

NESSUN ALIBI - Non c’è tempo per distrarsi in una settimana intensissima iniziata con il sorriso nei quarti di finale di Coppa Italia e proseguita con la sconfitta nella sfida di vertice in campionato. «Siamo abituate a non staccare mai la spina, mi dispiace perché fisicamente siamo molto stanche e si vede nei finali di set e sui secondi palloni, che qualche tempo fa non facevamo cadere e adesso invece si trasformano in punti per le avversarie».
Ma Indre non cerca giustificazioni, con le polacche conterà esclusivamente il risultato finale. «Non ci sono alibi, dobbiamo giocare e vincere. Noi pensiamo solamente a quello».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento